Lunga meno di 4,20 metri, la Yaris Cross ha un gran bel bagagliaio e, in questa prima prova, il consumo è stato di 22 km con un litro

Considerando quante Toyota C-HR si vedono per strada e quante Toyota Yaris ibride sono state vendute, c'è da aspettarsi che il modello che incrocia le caratteristiche di queste due auto piacerà molto agli italiani. La Toyota Yaris Cross, infatti, è un SUV ibrido di tipo full hybrid più corto della sorella maggiore C-HR, con telaio e meccanica derivati dalla Yaris berlina.

Mette insieme quindi ingombri compatti con la tipologia di carrozzeria più apprezzata sul mercato, quella delle auto alte (SUV e Crossover). Con in più il vantaggio di una propulsione ibrida in grado di far muovere la macchina usando anche solo il motore elettrico, con tutti i vantaggi in termini di consumi e agevolazioni fiscali o alla circolazione. Ho provato un esemplare di pre-serie in anteprima a Bruxelles: ecco com'è andata.

Arriva a settembre

Come potete vedere nelle immagini, le Toyota Yaris Cross messe a disposizione dal costruttore giapponese per questo primo test drive hanno ancora una leggera camuffatura sulla carrozzeria, perché si tratta di macchine con cui vengono effettuati gli ultimi collaudi e controlli qualità prima dell'inizio delle consegne, fissato per settembre. In realtà, il modello è già stato presentato al pubblico da vivo al Milano Monza motorshow proprio qualche giorno fa, oltre che al giro d'Italia di ciclismo.

Toyota Yaris Cross, prima prova su strada
Toyota Yaris Cross, prima prova su strada

Meno tondeggiante, più "soda"

Il design da un lato ricorda alcune forme della Toyota RAV4, ma di base lo stile riprende quello della nuova Toyota Yaris, specie in corrispondenza dei rigonfiamenti sulla fiancata, nella zona dei passaruota. Le linee, però, sono meno tondeggianti rispetto alla berlina, e questo dà un look più robusto alla carrozzeria, soprattutto per via di elementi presi in prestito dal mondo delle auto fuoristrada, come i rivestimenti in plastica a contrasto attorno alle ruote e alla base delle porte.

I cerchi in lega possono arrivare fino a 18" di diametro e l'altezza da terra del pianale è di 2,5 centimetri superiore a quella della Toyota Yaris berlina. Al livello del tetto si arriva a un totale di 1,56 metri, cioè 9 centimetri in più di una normale Yaris 5 porte. La lunghezza complessiva della carrozzeria è di 4,18 metri (ovvero 24 centimetri in più della Yaris e 20 centimetri in meno della Toyota C-HR, tanto per capirci); la larghezza è di 1,76 metri e il passo, cioè la distanza tra ruote anteriori e posteriori, è di 2,56 metri.

Toyota Yaris Cross, prima prova su strada

Gran bel bagagliaio 

Uno dei punti di forza della Yaris Cross è il bagagliaio, in relazione agli ingombri esterni. Non solo per le soluzioni studiate per migliorare la versatilità, di potete farvi subito un'idea guardando il video, ma anche perché la capacità minima di 397 litri è ottima sia pensando alla lunghezza di 4,18 metri della carrozzeria, sia facendo riferimento a concorrenti come la Fiat 500X e la Jeep Renegade. Si tratta di un valore allineato a quanto offre la Ford Puma, che però non ha l'ingombro della batteria del sistema ibrido, a differenza della Hyundai Kona, che infatti offre meno spazio nel bagagliaio. Al pari della Opel Mokka.

Al contrario, dichiarano capacità migliori la Citroen C3 Aircross - anche lei sta sotto i 4,20 metri di lunghezza esterna complessiva - e la Nissan Juke, che invece è un po' più lunga. Al pari della Peugeot 2008, della Renault Captur (anche lei disponibile con motorizzazione full hybrid) e della Skoda Kamiq. Interessante è anche il rapporto tra ingombri esterni e capacità di carico della Seat Arona, della Suzuki Vitara e della Volkswagen T-Cross.

Per vostra praticità, vi elenco qui sotto in ordine alfabetico i link a tutti i modelli che vi ho appena citato, nel caso vogliate approfondire i vari confronti.

Toyota Yaris Cross, prima prova su strada

Plancia Yaris, strumentazione Corolla

Oltre ad avere un bagagliaio ben sfruttabile, la Yaris Cross offre anche una buona disponibilità di spazio nell'abitacolo. E questo grazie alla piattaforma telaistica di ultima generazione chiamata TNGA- B, ovvero Toyota New Global Architecture per le auto di segmento B (la Yaris berlina e la Yaris Cross).

Questo ha permesso anche di aumentare la rigidezza strutturale della scocca, che migliora la guidabilità e il comfort, come vi racconto meglio nel video. La nuova piattaforma, inoltre, ha permesso l'introduzione di tecnologie di ultima generazione per quel che riguarda gli equipaggiamenti. Cosa che si vede dall’impostazione della plancia, che riprende quella della nuova Yaris, con lo schermo centrale dell’infotainment a sbalzo compatibile con Apple Car Play e Android Auto, i comandi del clima separati e la strumentazione con schermate digitali con grafiche riprese invece da quelle della Toyota Corolla.

Uno dei dispositivi più interessanti è l'airbag posizionato tra i due sedili anteriori, per evitare che i passeggeri urtino tra di loro in caso di incidente. E, continuando con la sicurezza, tra gli assistenti alla guida ADAS previsti nel pacchetto Toyota Safety Sense ci sono: un avviso di pericolo di collisione, con frenata automatica e sterzata assistita in caso di emergenza; il regolatore di velocità e distanza adattivo; il mantenitore di corsia con correzione di traiettoria in caso di vento laterale; i fari abbaglianti automatici con luci full LED; il riconoscimento dei segnali stradali; l’avviso di angolo cieco laterale.

Benzina 3 cilindri 1.5

Il sistema di propulsione ibrida della Yaris Cross è quello che in Toyota viene definito di quarta generazione, introdotto sull'ultima generazione della Yaris. Il motore a benzina è un 3 cilindri 1.5 da 91 CV a ciclo Atkinson, con un rendimento termodinamico che arriva fino a 40%. È abbinato ad una prima unità elettrica che fa da motorino da avviamento e che lavora insieme al motore elettrico vero e proprio (più grande) da 80 CV, che può dare trazione alle ruote anteriori. La potenza complessiva di tutto il sistema, sommando il benzina all'elettrico, è di 116 CV.

Motori elettrici integrati nel cambio e-CVT

Tutti i motori sono integrati, in una trasmissione chiamata e-CVT, che riproduce il funzionamento di un cambio a variazione continua di rapporto - CVT appunto - ma con uno schema meccanico composto da un gruppo di ingranaggi definiti epicicloidali o planetari, che gestiscono la coppia del motore termico e quella dell'elettrico un po' come fa il differenziale che c'è tra le ruote, che distribuisce la coppia di trazione tra il lato destro e il lato sinistro dell'auto.

Toyota Yaris Cross, prima prova su strada
Toyota Yaris Cross, prima prova su strada

Il motore elettrico è alimentato da una nuova batteria agli ioni do litio da circa 1 kWh di capacità, montata sotto il divano posteriore e più leggera di quasi il 30% rispetto alle precedenti batterie Toyota al nichel-metallo-idruro, per un risparmio di circa 12 kg.
Ed è anche grazie a questo - ma non solo, è anche una questione di gestione elettronica del sistema - che quest'ultima generazione di ibridi Toyota sfrutta la parte elettrica per più tempo rispetto al passato, per lasciare spento il più possibile il motore a benzina.

In città, secondo il costruttore, con lo stile di guida giusto si può arrivare fino all'80% del tempo con l'auto che usa solo il motore elettrico per muoversi, ottimizzando cosi i consumi e le emissioni. Che sulla versione a due ruote motrici, secondo il ciclo di omologazione WLTP, arrivano ad un valore medio dichiarato di 23,2 km/litro (cioè 4,3 litri/100 km) e a 98 g/km come emissioni di CO2.

In più, un'altra caratteristiche peculiare della Yaris Cross è la possibilità di avere la trazione integrale su un'auto ibrida di tipo full hybrid con dimensioni così compatte. Su questa versione c'è un secondo motore elettrico collegato alle ruote posteriori da 5 CV di potenza (3,9 kW), che non ha bisogno di essere collegato con l'avantreno con alberi di trasmissione o giunti, con vantaggio in termini di peso e ingombri. A tal proposito, la Yaris Cross 2WD ha un peso a secco dichiarato di 1.170 kg, contro i 1.260 kg della Yaris Cross i-AWD (90 kg di differenza). 

Ci sono anche delle modalità di guida selezionabili con un comando sul tunnel centrale, per adattarsi a percorsi diversi e ai fondi a bassa aderenza, anche con una funzione di assistenza alla guida in discesa. Per quanto riguarda le emissioni (sempre in riferimento al ciclo WLTP) con la trazione integrale la Yaris Cross sta sotto i 105 g/km di CO2.

Toyota Yaris Cross, prezzi e allestimenti

Come detto, le consegne della Yaris Cross sono previste per settembre, mentre i prezzi non sono ancora stati confermati. Per avere un riferimento, comunque, tenete presente che una Toyota CH-R parte da poco meno di 30.000 euro, e che per la Yaris ibrida berlina a 5 porte ci vogliono circa 24.000 euro nell'allestimento intermedio Lounge, cioè il livello di partenza della Yaris Cross. Che quindi dovrebbe avere un listino di attacco di almeno 25.000 euro.

Gli altri allestimenti sono l’Adventure e il Premiere, che sarà disponibile solo per i primi 12 mesi di commercializzazione. Tra le principali dotazioni di serie la Yaris Cross Lounge ha cerchi in lega da 18″, interni in pelle e tessuto, vernice monocolore e tetto panoramico.

L’allestimento successivo Adventure è ispirato alle auto fuoristrada, con un'estetica “Outdoor” soprattutto grazie agli inserti nella parte bassa della carrozzeria (verniciata con toni a contrasto), alle barre portatutto sul tetto color argento e a cerchi in lega sempre da 18” ma con disegno e finitura specifica. E - nell’abitacolo - con inserti in nero lucido e volante e leva del cambio in pelle, usata in alternanza al tessuto per i sedili, con disegno e colorazione dedicati.

Sulla versione più ricca Premiere cambia di nuovo lo stile dei cerchi in lega da 18” e i sedili sono in pelle; oltre alla strumentazione è disponibile l’head up display, così come il portellone posteriore ad azionamento elettrico; mentre la carrozzeria bicolore ha la colorazione dedicata al lancio, chiamata Brass Gold.

Infine, tra gli accessori più particolari - considerando la categoria a cui appartiene la Yaris Cross - si possono avere volante e sedile riscaldati, con funzione elettrica che facilita l'ingresso e l'uscita dall’auto. E una presa di tipo domestico a corrente alternata da 100 V per alimentare anche dispositivi come un computer portatile, senza dover usare un inverter.

Fotogallery: Toyota Yaris Cross, prima prova su strada

Toyota Yaris Cross 1.5 Hybrid 2WD

Lunghezza 418 cm
Larghezza 176 cm
Altezza 156 cm
Peso 1.170 kg
Capacità di carico 397 litri (minima)
Motore 3 cilindri 1.5 benzina 91 CV @5.500 rpm - 120 Nm @ 3.800 rpm
Motor sincrono magneti permanenti 80 CV - 141 Nm
Trasmissione e-CVT epicicolidale variazione continua
Trazione trazione anteriore
Potenza 116 CV
Accelerazione 0-100 km/h 11,2 s
Velocità Massima 170 km/h
Consumi 4,3 litri/100 km WLTP combinato
Batteria 0,76 kWh
Emissioni 98 g/km CO2 WLTP combinato