Suzuki Baleno, spazio e ibrido intelligente

Il nome sarà già sentito, ma la Suzuki Baleno porta con sé tante novità. Nuova la piattaforma molto spaziosa e leggera - ferma la bilancia sotto i 1.000 kg per tutte le versioni - e nuovo il SHVS, che sta per Smart Hybrid Vehicle by Suzuki ed è un sistema ibrido "mild" molto ingegnoso: in soli 6,2 kg integra una batteria agli ioni di litio e l'ISG (Integrated Starter Generator), un componente che svolge la funzione di motorino di avviamento, alternatore e motore elettrico. Con i suoi 3,99 metri di lunghezza e le cinque porte, la Baleno s'inserisce di diritto nel segmento B, il più difficile e affollato del mercato italiano, dove i costruttori europei si danno battaglia con prodotti di qualità e aggressive campagne promozionali. Alla concorrenza del Vecchio Continente la Suzuki Baleno risponde con una natura cosmopolita: giapponese per tecnologia, indiana per costruzione e italiana per design. Le forme della nuova piccola Suzuki, infatti, sono state concepite nel centro stile europeo della Casa, che si trova a due passi da Torino.


Misure da grande, tecnologia che non ti aspetti


Salgo a bordo e la prima cosa che mi colpisce è l'abitabilità da segmento superiore. Dietro lo spazio per le gambe è tanto e anche in larghezza tre adulti stanno seduti comodi; il bagagliaio, con i suoi 355 litri, è ai vertici della categoria. Progettata per il mercato globale e i grandi numeri - sarà commercializzata in o...