Toyota Prius Plug-in, l'ibrido fa un passo avanti [VIDEO]

100 chilometri al litro tondi tondi, il consumo medio che Toyota dichiara per la sua nuova Prius Plug-in Hybrid. Un numero così si presta ai soliti - e ragionevoli - commenti su quanto sia effettivamente possibile ottenerlo nella guida di tutti i giorni ma resta comunque un ottimo argomento di chiacchiere tra appassionati, nonché un buon pretesto da cui partire per raccontare un modello che fa di tutto per non consumare benzina. E che oltre l'efficienza e la tecnologia si rivela molto "normale", persino piacevole da guidare.


Com'è


La Toyota Prius Plug-in è più lunga di 10 centimetri rispetto alla versione standard, per fare spazio al pacco batterie maggiorato. Questo è agli ioni di litio e ha una capacità di 8,8 kWh, in grado secondo Toyota di garantire un'autonomia reale in elettrico di oltre 50 km. Una modalità davvero sfruttabile nel mondo reale, giacché la nuova Toyota Prius Plug-in può viaggiare solo a corrente fino alla velocità massima di 135 km/h. Le batterie si ricaricano in 3 ore e 10 minuti dalla presa di casa, che scendono a 2 ore con un connettore specifico. Peccato non siano compatibili con le colonnine di ricarica rapida. Il design della Toyota Prius è sempre stato dettato più dall'efficienza aerodinamica, che dalla bellezza delle proporzioni e la Plug-in non fa eccezione. Rispetto alla sorella ibrida-e-basta, però, questo modello ha un frontale e una coda speci...