Volkswagen T-Roc, come va il SUV "diversamente Volkswagen"

Si, questa volta i tedeschi sono arrivati un po’ lunghi: la nuova T-Roc è uno degli ultimi SUV compatti ad arrivare sul mercato. Ma questo ritardo ha i suoi vantaggi perché in Volkswagen hanno avuto più tempo per mettere a punto una ricetta di SUV fatto con ingredienti selezionati e dosati nel modo giusto. Il che non è mai scontato e può fare una bella differenza quando un’automobile si deve scontrare con quasi una ventina concorrenti, uno più valido dell’altro...


Com’è


La T-Roc è diversa da tutte le altre Volkswagen. Ed è questo probabilmente il suo “ingrediente segreto”, quello che non ti aspetti. Intendiamoci, il centro stile di Wolfsburg non ha rivoluzionato il concetto di SUV, ma è riuscito a dare una bella dose di personalità a quest’auto uscendo dal rigore formale che caratterizza ad esempio la Tiguan. E allora la T-Roc si fa notare con un look molto muscoloso, ma allo stesso tempo simpatico, quasi sorridente. La differenza la fanno anche i colori o i bicolori, perchè il tetto può esser richiesto con 3 tinte diverse a contrasto con la carrozzeria. E può essere personalizzato addirittura il colore dei cerchi. Il tutto avviene in dimensioni ragionevolmente compatte (4 metri e 23 di lunghezza, ovvero 2 centimetri in meno di un Fiat 500X) che però sviluppano un’abitabilità superiore a molte concorrenti grazie al passo...