Volvo S90, fra hi-tech, lusso e comfort

La S90 è la continuazione del percorso di trasformazione seguito dalla Casa di Goteborg, iniziato col lancio della seconda generazione di XC90. Sulla S90 si ha l'impressione di trovarsi in un salotto scandinavo viaggiante, con materiali di pregio e un grande lavoro fatto sugli spazi e sulla luce degli interni. Elementi che la mettono in competizione con Audi A6, la prossima BMW Serie 5 e Mercedes Classe E. La scelta di Volvo di usare solo motori 4 cilindri turbo da 2.0 litri - come del resto sulla XC90 - è  forte ma non risulta penalizzante per le prestazioni; l'unico limite si trova in qualche vibrazione, assente invece sui sei cilindri. La S90 arriva nei concessionari italiani da metà ottobre.


Com'è


Prodotta a Torslanda, il suo design è frutto del lavoro di Thomas Ingenlath, arrivato in Volvo nel 2012 dopo una lunga permanenza nel Gruppo Volkswagen. La svedese è lunga quasi cinque metri, ma la linea pulita e i volumi ben proporzionati la fanno sembrare più compatta. Pulizia, ma non banalità, si ritrova anche negli interni. Gli spazi sono ben sfruttati: i sedili, per esempio, sono sottili ma dal comfort elevato. Solo il passeggero posteriore centrale è un po' penalizzato - come del resto accade su quasi tutte le auto - a causa della seduta rialzata e del tunnel sul pavimento, che è piuttosto ingombrante. Dal punto di vista dell'infotainment, spicca il grande display touch d...