Chevrolet Cruze Station Wagon LTZ 1.7D

La Chevrolet Cruze Station Wagon è una delle novità più fresche nel segmento delle compatte familiari, intenzionata assieme alle conterranee Kia cee’d Wagon e Hyundai i3 Wagon a scalzare dalle classifiche di vendita europee le varie Ford Focus e Opel Astra. Per raggiungere il suo obiettivo la sudcoreana con coda allungata si affida ad uno stile moderno e “internazionale” che possa piacere al pubblico del Vecchio Continente, a dotazioni di bordo ricche in rapporto al prezzo base di 8.5 euro e quattro motori fra cui spicca in particolare il turbodiesel .7 da 3 CV utilizzato anche da Opel. Questa è la versione che OmniAuto.it ha provato per voi lungo il percorso standard di quasi . km sul quale si evidenziano pregi e difetti; vi anticipiamo già che i primi prevalgono sui secondi.

DESIGN ALL’EUROPEA

La carta vincente della nostra Chevrolet Cruze Station Wagon LTZ .7D è lo stile brillante e l’imponenza di una familiare che con i suoi 468 cm di lunghezza e i 8 cm di larghezza riesce a catturare l’attenzione di chi cerca una vettura spaziosa e con una certa eleganza. Le forme un po’ spigolose e le proporzioni della coda ricordano quelle della Mégane SporTour e, anche se non brillano per particolare originalità, creano un bell’insieme. I grandi gruppi ottici, le barre metalliche al tetto e i cerchi in lega da 7” che calzano pneumatici 225/5 V7 contribuiscono poi a dare importanza alla figura della Cruze Station Wagon e a renderla credibile nei confronti delle rivali europee e coreane. ...