Seat Ibiza TGI, una nuova dimensione per il metano

L'offensiva a gas di Seat passa anche per la nuova Ibiza che arricchisce la gamma con una motorizzazione 1.0 TGI, turbo a metano. Il gas e in particolare il metano per il marchio spagnolo del gruppo Volkswagen rappresentano, dunque, il logico passaggio fra le motorizzazioni "tradizionali" e le elettriche, nell'attesa che queste si sviluppino adeguatamente. D'altronde il gas naturale per costi e rendimenti è quello che attualmente offre il migliore compromesso consumando meno di diesel, benzina e di ibridi "puri", a parità di motorizzazione. Basse anche le emissioni di CO2 con circa 20% in meno rispetto alle motorizzazioni tradizionali e gli ossidi di azoto che si riducono dell'85/88%. Il rovescio della medaglia, sta però nell'ancora non capillare rete di distribuzione e nell'autonomia che raggiunge buoni livelli solo combinando l'alimentazione a metano con quella a benzina. l'Italia è il Paese europeo con più distributori, ma la loro sistemazione sul territorio privilegia ancora il centro nord.


Com'è


L'Ibiza TGI rappresenta il terzo modello a metano della casa dopo la Mii e la Leon e sarà seguita dalla Arona. Esteticamente e nelle dotazioni non si differenzia dalle sorelle con motorizzazioni benzina e diesel e anche le dotazioni interne ripercorrono lo stesso stile, con la differenza che sul cruscotto, accanto al contagiri, è presente l'indicatore del livello di metano che fa il paio con quello della benzina accanto al tac...