Nuova Seat Ibiza, come va con il 1.6 TDI

Dopo la prova della nuova Seat Ibiza 1.0 benzina a tre cilindri, oggi mettiamo sotto la lente di ingrandimento il 1.6 TDI, motore dedicato a chi con la macchina percorre più di 20/25.000 km annui. In questa prova, svolta tra le bellissime strade che circondano Barcellona, mi sono messo al volante della nuova Ibiza a gasolio da 95 CV e ho saggiato le doti del 115 CV che arriverà in Italia all’inizio del prossimo anno. La quinta generazione si può veramente dire “appena nata”. Sì perché sotto le sue linee, riviste ma sempre familiari, si nasconde la nuovissima piattaforma MQB A0. Una bella responsabilità per la compatta spagnola che fa da capostipite alle nuove Volkswagen Polo, Skoda Fabia e Audi A1.


Com’è


Da fuori le forme della nuova Ibiza sono inconfondibilmente Seat: il tema ricorrente infatti è quello dei triangoli. Le linee tese sono scolpite sulla carrozzeria e, grazie anche ad un aumento di carreggiata di quasi 9 cm, la nuova Ibiza sembra più “piazzata” e vicina a terra. La lunghezza e l’altezza restano praticamente invariate rispetto alla serie precedente (a voler essere pignoli -2 e -1 mm). Vista di lato la carrozzeria mantiene le superfici molto regolari, senza particolari azzardi stilistici. In questo modo la macchina resta giovane nel tempo, evitando anche di ricorrere a quelle fastidiose forzature di design non sempre efficaci. Sul frontale le somiglianze con la ...