Nuova DS4 Crossback, l'esploratrice urbana

Le berline di classe C premium sono un segmento di un segmento particolarmente affollato, ma che può dare grandi soddisfazioni a chi sa interpretarlo nel modo giusto. Ci prova DS, il marchio premium del gruppo PSA che dopo DS5 (la prima auto ufficialmente a marchio DS) presenta il restyling di DS4 e il debutto assoluto di DS4 Crossback, quasi un crossover compatto che strizza l’occhio agli “esploratori urbani”.

Un nuovo sguardo

Dal punto di vista del design esterno le due versioni si distinguono per la nuova calandra, già presentata su DS 5, che sfrutta le luci a 84 led , la nuova linea dei fari e gli indicatori di direzione a Led a scorrimento. La carrozzeria dell’inedita Crossback presenta un assetto più muscoloso rialzato di 30 mm e si arricchisce di barre sul tetto, paraurti, spoiler e cerchi neri e passaruote modanati. All’interno spicca il nuovo sistema di infotaiment con Touch Pad da 7’’ e con pulsantiera semplificata dove i dati fisici passano da 6 a 12. Attenzione anche per la cura dei materiali e per i rivestimenti, a seconda della versione. La plancia e il volante sono rivestiti in pelle lavorata a mano, nappa o la pregiata semi-anilina (quest’ultima solo sui sedili), mentre entrambi i sedili anteriori (unico caso nel segmento C) offrono la funzione di massaggio.

DS4 Crossback BlueHDi 180 S&S EAT6

La D4 Crossback scelta per la prova su strada presentava le soluzioni meccaniche pi...