Land Rover Defender Works V8, l'immortale

Il Defender è morto lunga vita al Defender. Difficile lasciar andare un mito, così, dopo aver dato ufficialmente l'addio, nel 2016, a uno dei fuoristrada più amati della storia, le serie speciali, gli allestimenti e i tuning più o meno autorizzati non hanno mai smesso di stuzzicare gli appetiti degli appassionati. Ma per il 70esimo compleanno ci ha pensato la stessa Land Rover a "uscire" con  una versione davvero sopra le righe la: Works V8. Figlia di una tradizione che ha visto, più di una volta, nel corso negli anni i cofani dei Defender ospitare motori non proprio convenzionali. Oggi parliamo di un V8 da 5 litri di cilindrata e 405 CV.

Tutto il fascino del vintage

Com'è

Paragonare questa operazione al trapianto di un cuore da ventenne nel corpo di un "ragazzo " di settanta anni è un po' impietoso, ma potrebbe rendere l'idea se non fosse che, nel montare il V8 oltre 400 CV e 500 Nm di coppia, gli ingeneri di Solihull hanno avuto più di un'accortezza. Intanto, gli esemplari sono solo 150 e selezionati, il motore è accoppiato a una trasmissione automatica ZF a 8 rapporti tarata per prestazioni sportive; inoltre, questa versione è dotata di freni maggiorati, un kit di sospensioni dedicato composto da speciali molle, ammortizzatori e barre antirollio e cerchi in lega diamantati Sawtooth da 18", con pneumatici all-terrain 265/65R18. Insomma, un settante...