Porsche Panamera 4 E-Hybrid, veloce più che sportiva [VIDEO]

Non è lunga, è lunghissima: più di 5 metri. Ed è anche ibrida. Come se non bastasse, ha un motore a sei cilindri, ma non il boxer bensì un V6: ecco perché è difficile “qualificarla” come Porsche. Eppure non solo lo è, ma non è nemmeno la prima: chi conosce il marchio tedesco sa che questa è la seconda Panamera ibrida plug-in. Migliorano prestazioni ed efficienza, ma resta un dubbio da chiarire: questa è una macchina che punta più sul razionale o sulla passione? Di seguito la risposta.


Com’è


“Ha qualcosa in comune con la 918 Spyder”: la sera prima della prova, gli ingegneri che l’hanno progettata mi ingolosiscono con questa frase. Quel qualcosa è il motore elettrico del sistema E-Hybrid, alimentato da un pacco di batterie al litio da 14,1 kW/h (posizionato sotto al bagagliaio) e capace di erogare 136 CV e 400 Nm di coppia. Numeri molto promettenti, abbinati ai 330 CV del V6 2.9 biturbo a benzina e al totale di CV: 462 CV. Detto della meccanica, l’estetica è praticamente identica a quella della altre Panamera, ad eccezione di qualche dettaglio: badge e dettagli, di colore verde acceso, sono disseminati un po’ ovunque, pinze dei freni comprese. Quanto all’abitacolo, è difficile chiedere di più perché lo spazio abbonda in ogni direzione e tutto è studiato per essere a portata di mano e facile da us...