Seat Leon ST Cupra, quando station fa rima con sportiva [VIDEO]

Ce ne siamo un po’ dimenticati, ma noi italiani fino a pochi anni fa eravamo letteralmente innamorati delle station wagon. Sportive incluse: pensate a quante Audi RS4 ed RS6, BMW M5 e Mercedes Classe AMG con le loro brave “code” si vedevano per strada, nonostante i prezzi di listino. Per molti versi erano le vere auto totali, buone per viaggiare con la famiglia come per star dietro a una Ferrari o ad una Porsche su un passo di montagna, e in grado anche di reggere l’uso in pista. Ed è proprio in pista che ho guidato la Seat Leon ST Cupra, che ripropone a distanza di anni questo concetto di sportività senza compromessi, intesa come possibilità di divertirsi alla guida senza rinunce in termini di spazio e praticità. E con una gustosissima efficacia, come potete intuire nel video: viene proprio volta di sfruttare tutti i 280 CV, senza pensieri, grazie soprattutto alla riuscita accoppiata fra la trazione anteriore e il differenziale autobloccante meccanico a controllo elettronico.


Piattaforma, nel vero senso della parola


Portato a questo livello di prestazioni il pianale (o piattaforma che dir si voglia) MQB dimostra di saperci fare. Lo si apprezza in pieno quando ci si butta nei curvoni veloci della pista di Castelloli, vicino Barcellona, che con i suoi saliscendi è anche un buon terreno di prova per apprezzare la precisione di un telaio, la rigidezza alla torsione di una scocca. Cosa che su una carrozzeria station wagon c...