Renault Scenic XMOD Cross, sempre confortevole ora non teme lo sterrato

XMOD Cross non è uno scioglilingua, ma la versione "fuoristradata" della Scenic XMOD, ovvero la versione corta e a 5 posti della monovolume Renault. A caratterizzarla, come sempre in questi casi, ci sono paraurti anabolizzati tramite protezioni in plastica grezza nella parte inferiore, modanature e cromature sulle fiancate che regalano un rassicurante effetto spalle larghe e barre specifiche sul tetto. Le novità non sono solo estetiche: a rendere vagamente offroad la XMOD Cross c'è l'Extended Grip, che tramite tre modalità di guida permette di ottimizzare la motricità su ogni tipo di fondo, fermo restando che l'unica trazione disponibile è quella anteriore. Obiettivo della Cross, ovviamente, è quello di inserirsi nella lotta sempre più serrata che si è scatenata nel segmento delle SUV/Crossover compatte - quello di Citroën C4 Aircross, Nissan Qashqai e Peugeot 3008, per intenderci - e che dal 2010 a fine 2013 crescerà (sì avete letto bene, crescerà, in un contesto generalizzato di numeri al ribasso) dal 10,03 al 12,29 %. Detto questo, della SUV o della Crossover, la Scenic X-Mod Cross ha ben poco. Nonostante l'assetto rialzato e le protezioni sulla carrozzeria, le proporzioni delle auto di cui sopra sono ben diverse, grazie alle superfici vetrate più sottili e al muso più pronunciato (a differenza di quello della Scenic, che è appunto "monovolume), che conferiscono un aspetto ben più atletico e dinamico.

MORBIDEZZE FRANCESI

Una costante del mondo dell'auto, fino a qualche anno...