Abarth Punto Evo: Scorpione Evoluto

Stiamo procedendo nella direzione giusta. Il che potrebbe essere rischioso. Con questo tipo di layout meccanico, chiunque con un bel voto all'esame di "Storia dell'Abarth" si domanderebbe, una volta sceso dall'Abarth Punto Evo, quanto manca all'apparizione di una coupé dello Scorpione ispirata alle grandiose OT Periscopio degli Anni '60.
Con la Punto siamo all'antipasto, un ottimo antipasto. Cosa verrà in seguito? Harald Wester, numero uno di Abarth ha annunciato che presto arriverà la 500 Tributo Ferrari da 180 CV (presentata a Francoforte 2009) e nel 2011 la gamma è destinata ad allargarsi.

SPORTIVITA' PURA

Se l'Abarth 500C è un compendio di sportività elegante, l'Abarth Punto Evo intende portare la sua più marcata caratteristica verso il più puro concetto del termine. Marca 5 CV in meno rispetto alla Mito 1.4 Multiair con cui condivide lo stesso propulsore, ma intende recitare un ruolo più appariscente per effetto dell'estetica oltraggiosa. 165 CV sono un buon livello di potenza, ma, ovviamente, non sono ancora il top di quello che può esprimere. A segnare un nuovo punto di riferimento ci penserà il kit di potenziamento in arrivo verso fine anno.
La marcatura Abarth si delinea in abitacolo con alcuni particolari di indubbio effetto: la palpebra rivestita in pelle sopra la strumentazione, le numerose cuciture gialle e rosse, la leva del cambio con cuffia personalizzata, il manettino sulla consolle, la strumentazione Jaeger.
Giro di chiave e il motorino della Punto prende vita ...