Nuova Renault Clio RS: 200 CV, due frizioni e un "sano" divertimento

Per la prima volta ha 5 porte, un motore turbo e un cambio (anche) automatico. Ecco come si è rinnovata nel giro di una generazione una delle auto più divertenti da guidare, fra le piccole e in assoluto: la Renault Clio RS. Per la versione sportiva dell'utilitaria francese, giunta alla quarta edizione, gli uomini della divisione Renault Sport hanno scelto un quattro cilindri 1.6 sovralimentato da 200 CV, che fa il paio con il cambio doppia-frizione EDC a 6 rapporti. Il risultato è una macchina che, da un lato, concede qualcosa in più rispetto al passato in termini di comfort e funzionalità, e dall'altro stuzzica il palato dei più esigenti con un computer di bordo che fornisce una telemetria ispirata alla Formula 1 e un emulatore di suoni che riproduce il rumore delle Renault da corsa. E non solo.

MOSTRA I MUSCOLI MA SENZA ESAGERARE

Cominciamo a parlare del look della nuova Clio RS, una sportivetta non più così connotata come il modello uscente. Il che, come vedremo, ha un risvolto anche nelle doti di guida della piccola Renault. La griglia anteriore mette in evidenza un profilo "a lama" grigio brunito, lo stesso colore dei cerchi in lega destinati al telaio Sport. Passando al più pistaiolo telaio Cup - un optional da 1.000 euro - i cerchi da 18” (pneumatici provati Dunlop Sportmaxx 205/40 R 18) diventano color nero lucido e le pinze freno si vestono di rosso, mentre l’assetto si abbassa di 3 mm grazie alle molle delle sospensioni più rigide del 27% sull’avantreno e del 20% sul ...