Toyota Verso 1.6 D-4D, la prova dei consumi "reali"

E’ possibile viaggiare su una comoda monovolume a sette posti e consumare come un’utilitaria? La risposta è sì, visto che in questa ristretta nicchia di “spaziose efficienti” posso ora inserire a buon diritto la Toyota Verso 1.6 D-4D con i suoi spettacolari 4,1 l/100 km. La giapponese che ho provato con piede leggero sul percorso standard “Roma-Forlì” ha infatti impiegato al meglio i primi frutti dell’accordo con BMW per piazzare sotto il cofano il turbodiesel tedesco di 1.598 cc e 112 CV, un concentrato di efficienza che permette alla Verso di stabilire nuovi record di categoria in fatto di consumi. Oltre ai consumi “reali” di 4,1 l/100 km (24,39 km/l), la Toyota Verso 1.6 D-4D mi ha infatti dimostrato che con lei è raro fare peggio dei 5 l/100 km e che anche nel caotico traffico romano il consumo medio non oltrepassa i 6,8 l/100 km. Avendo poi a disposizione un percorso extraurbano ideale per la riduzione dei consumi sono riuscito a raggiungere con questa Verso il notevole traguardo dei 3,5 l/100 km, davvero degno di una citycar. Tutta questa efficienza ha però un prezzo, se è vero che l’esemplare provato con vernice metallizzata, cerchi da 17” e l’irrinunciabile navigatore Toyota Touch 2 with Go costa alla fine 28.250 euro. In questa cifra sono compresi tanti vani porta oggetti, climatizzatore automatico bi-zona, sistema start/stop, cruise control, quattro alzacristalli elettrici e specchietti a regolazione elettrica.