Alfa Romeo 4C Spider, nessuna si guida come lei [VIDEO]

Si fa presto a dire "sportiva". Forse troppo, perché spesso si abusa di questo termine, riferendosi magari ad allestimenti sportiveggianti di auto normali, che di certo non sono pensate per essere guidate senza pietà in pista. Be', non è questo il caso dell'Alfa Romeo 4C Spider, per cui invece quell'aggettivo - sportiva - quasi non basta a definirla. E di certo non basta nemmeno solo guidarla su strada, perché la piccola 2 posti made in Italy è una macchina che si apprezza andando fortissimo, soprattutto in entrata di curva, cosa che costringe inevitabilmente a portarla in pista. All'Autodromo di Modena, nel mio caso, dove me la sono proprio goduta tutta questa trazione posteriore da 240 CV e 1.000 kg di peso e dove l'ho capita a fondo, imparando così a "vivermela" nel modo giusto su strada. Anzi, a gustarmela di più che se non ci fossi andato, in pista. Sono sensazioni di guida che spero di essere riuscito a trasmettervi in questa video-prova.

Una "nave-scuola"

Già, perché cosa significa divertirsi guidando "sportivamente"? In questo senso l'Alfa 4C è una macchina che chiarisce le idee. E' un oggetto a cui non ci si abitua tanto in fretta, perché accelera da fermo e riprende velocità in movimento molto più velocemente di quanto ci si aspetterebbe, e quindi obbliga a ritarare i propri riflessi e i propri automatismi alla guida. Il pilota di una 4C, insomma, deve lavorare molto di...