La BYD Dolphin rappresenta la entry level del giovane costruttore cinese, una cinque porte compatta 100% elettrica che promette fino a 427 km di autonomia. Basata sulla piattaforma denominata 3.0 e con batteria Blade - con architettura cell-to-pack e chimica litio ferro-fosfato (LFP) - la BYD Dolphin è disponibile con 3 tipi di motorizzazione e dotazioni di serie particolarmente ricche.

Esterni

Lo stile della BYD Dolphin viene descritto come il primo sviluppato secondo il design Ocean Aesthetics, definito "elegante e altamente riconoscibile". In particolare a spiccare è il profilo arrotondato nella vista laterale della vettura, che vuole ricordare le forme di un delfino che salta. Curioso è notare come misure, proporzioni e caratteristiche tecniche sembrano mettere la BYD Dolphin in diretta concorrenza con la Volkswagen ID.3 e altre segmento C elettriche già in commercio come la Cupra Born.

BYD Dolphin (Europa)

BYD Dolphin, la vista 3/4 anteriore

Interni

Grazie alla e-Platform 3.0 gli interni della BYD Dolphin offrono ampio spazio per le gambe dei passeggeri posteriori, oltre a un bagagliaio con volume variabile da 345 a 1.310 litri con i sedili posteriori ripiegati. Valori non da record. Il sedile guidatore è regolabile elettricamente a sei vie e quello passeggero a quattro vie, sono entrambi riscaldabili e rivestiti in pelle vegana. Il divano posteriore è diviso 60:40, mentre l'abitacolo sfoggia ben venti vani porta oggetti.

BYD Dolphin (Europa)

BYD Dolphin, gli interni

Molto particolare il sistema di infotainment, con schermo centrale orientabile in base alle esigenze: può essere posizionato sia in verticale che in orizzontale, per visualizzare - per esempio - la mappa in 16:9 oppure una delle tante applicazioni disponibili.

Motorizzazioni

La BYD Dolphin è disponibile con tre differenti livelli di potenza: da 95, 177 o 204 CV, tutte accoppiate all'asse anteriore. Ad alimentarle ci pensano due differenti tipologie di pacchi batterie, entrambi LFP (litio ferro-fosfato) da 44,9 e 60,4 kWh, per autonomia dichiarate rispettivamente di 340 e 427 km. La ricarica per le meno potenti raggiunge un massimo di 60 kW in corrente continua, mentre la 60,4 kWh arriva a 88 kW, con picchi da 100 kW.

Consumi

Secondo i dati dichiarati - calcolati con il ciclo di omologazione europeo WLTP - la BYD Dolphin da 204 CV con batterie da 60,4 kWh consuma in media 15,9 kWh ogni 100 km, pari a circa 150 Watt al chilometro.

BYD Dolphin (Europa)

BYD Dolphin, il posteriore

Dimensioni

La BYD Dolphin è lunga 4,29 metri, larga 1,77, alta 1,57 e ha un passo (la distanza dal centro ruota anteriore al centro ruota posteriore) di 2,7 metri. Il bagagliaio va da un minimo di 345 a un massimo di 1.310 litri.

Recensioni

La BYD Dolphin è ben fatta per quanto riguarda materiali - con plastiche anche rigide ma che non danno impressione di fragilità - e assemblaggi. Il design interno è piuttosto classico e il monitor in grado di ruotare offre un bel plus. Lo spazio per i passeggeri non manca mentre il bagagliaio offre meno capacità di carico rispetto a molte concorrenti dirette.

La guida è tranquilla e rilassata, mai troppo sportiva (nemmeno sulla versione da 204 CV) con un assetto maggiormente improntato al comfort che concede qualcosa in termini di rollio. 

Prezzi e allestimenti

La BYD Dolphin conta su quattro differenti allestimenti (Active, Boost, Comfort e Design) con prezzi che partono da 30.790 euro per la Active da 95 CV e batteria da 44,9 kWh e arrivano ai 37.790 della Design con motore da 204 CV e batteria da 60,4 kWh.

Di serie per tutte le versioni sono previsti cerchi in lega, climatizzatore automatico, cruise control adattivo, luci full LED, frenata automatica d'emergenza, monitoraggio angolo cieco, riconoscimento segnaletica stradale, sedili anteriori regolabili elettricamente e molto altro.

BYD Dolphin, la video prova

Costruisci la tua 2023 BYD Dolphin [2 versioni]

Allestimento Prezzo

2023 60.48 kWh Comfort
204CV 5porte Berlina 2 vol.

33.790€ Configura

2023 60.48 kWh Design
204CV 5porte Berlina 2 vol.

35.790€ Configura