L'auto degli italiani alla fiera di Padova in tutte le versioni

Se pensiamo all’auto del passato più cara agli italiani, non possiamo far altro che dire ad alta voce: Fiat 500. Ad Auto e Moto d’Epoca 2016 ce ne sono tante e tutte sotto l’ala protettiva di Fiat 500 Club Italia che se ne prende cura. L’auto “per tutti” non lo è più, almeno se si puntano gli occhi sulla prima in assoluto. L’introvabile Cinquecento del ‘57 può infatti arrivare fino a un valore di 50.000 euro, ammesso che il proprietario sia disposto a vedere. In realtà le quotazioni partono da 30.000 euro ma a tale cifra rimarrà solo un sogno. Per riconoscerla basta guardare il tetto apribile che, a differenza di tutte le altre, arriva fino alla fine del posteriore e il numero di posti che sono solo due.


Gli sportelli ad apertura controvento sono una peculiarità della “prima”, ma anche della D che ben restaurata, ossia certificata ASI, si aggira tra i 15 e i 20.000 euro. Le 500 esposte alla fiera di Padova sono numerose e proseguiamo la carrellata procedendo in ordine cronologico. La F inizia ad essere un modello più inflazionato anche perché è stata prodotta durante gli anni del boom economico in Italia ed è la prima con le porte a vento. Arriviamo alla sigla L (lusso) che oltre ad essere in assoluto la più diffusa ha anche una tappezzeria in similpelle. Per lei il prezzo può variare dai 1.000 ai 10.000 euro, e ovviamente dipende dallo stato di conservazione. L’ultima è la R e allo stand è presente in blu. La più potente di tutte che supera, anche se di poco, la soglia dei 100 km/h.

Fiat 500 da 50.000 euro ad Auto e Moto d'Epoca

Foto di: Lorenzo Catini