Sono le Aventador SVJ 63 Roadster e Huracán EVO GT Celebration presentate a Pebble Beach

Ogni anno a Pebble Beach si raduna il massimo dell'esclusività. Principalmente si tratta di auto d'epoca ma sempre più Case automobilistiche sfruttano questo palcoscenico per accendere i riflettori su qualche supercar, meglio se in serie limitata. Tra queste c'è Lamborghini, che quest'anno ha presentato alla Monterey Car Week la Aventador SVJ 63 Roadster, un'edizione limitata che segue quella già realizzata con carrozzeria chiusa e sarà realizzata in soli 63 esemplari numerati per celebrare l’anno di fondazione della Casa del Toro, cioè il 1963.

Ma non è tutto, perché da Sant'Agata Bolognese è volata sulla West Coast un'altra vettura, ovvero la Huracán EVO GT Celebration che è un omaggio alle doppie vittorie del 2018 e 2019 alla 24 Ore di Daytona e alla 12 Ore di Sebring. Questa sarà prodotta in 36 unità, come la somma oraria delle due famose gare endurance, anche conosciute come la “36 Ore della Florida”.

Aventador SVJ 63 Roadster

La Aventador SVJ 63 Roadster è disponibile in otto combinazioni cromatiche uniche, realizzate dalentro Stile Lamborghini e dal reparto Ad Personam attingendo dalle pressoché infinite opzioni di colori e finiture del programma di personalizzazione. Lo stile degli esterni vede la parte superiore in fibra di carbonio opaca o lucida: tetto, cofano motore, bocchette di ventilazione del motore, telaio del parabrezza e specchietti retrovisori.

Lamborghini Aventador SVJ 63 Roadster

I cerchi forgiati Leirion hanno una finitura inedita in titanio opaco, mentre la carrozzeria veste la livrea SVJ 63, su cui spicca la targhetta “1 di 63”. All’interno i rivestimenti sono in Alcantara in tre diversi colori, con elementi in fibra di carbonio ripresi in tutto l’abitacolo, che si abbinano al CarbonSkin, il leggerissimo materiale brevettato da Lamborghini.

Lamborghini Aventador SVJ 63 Roadster

Per quanto riguarda le prestazioni, infine, la SVJ sprigiona 770 CV a 8.500 giri/min e una coppia di 720 Nm a 6.750 giri/min. Così può passare da 0 a 100 km/h in 2,9 secondi e da 0 a 200 km/h in 8,8 secondi e raggiungere una velocità massima superiore ai 350 km/h.

Huracán EVO GT Celebration

La Huracán EVO GT Celebration ha una livrea in cui si abbinano il Verde Egeria e l'Arancio Aten, in un modo simile a quanto accade sulle auto del GRT Grasser Racing Team, che assieme al Paul Miller Racing ha regalato a Lamborghini le quattro vittorie. Questa Huracán è proposta in nove differenti combinazioni di colori, sviluppate dal team Lamborghini Ad Personam in collaborazione con il Centro Stile.

Celebrazione della Lamborghini Huracan Evo GT

Il carattere racing è sottolineato sia dagli esagoni sulle portiere e sul cofano anteriore che incorniciano il numero “11”, ispirati alle tabelle porta numero delle vetture da corsa, sia dai cerchi monodado da 20”, abbinabili alle pinze freno colorate.

Celebrazione della Lamborghini Huracan Evo GT

L'abitacolo, infine, è completamente in Alcantara con cuciture a contrasto dello stesso colore della livrea. Poi c'è la targhetta esagonale con scudo, bandiere e allori, posta tra i nuovi sedili racing, che debuttano proprio su questa serie speciale che però è disponibile solo per il mercato nordamericano.

Fotogallery: Lamborghini Aventador SVJ 63 Roadster e Huracan Evo GT Celebration