Alla Milano Design Week anteprima italiana della nuova Honda HR-V ibrida. Nome in codice: HR-V e:HEV. Il SUV della Casa di Hamamatsu che adotta l’architettura full hybrid di ultima generazione, già assemblata sulla sulla Jazz ma con un pacco batterie maggiorato da 48 a 60 celle.  

Il powertrain è composto da due motori elettrici e un 4 cilindri a benzina i-Vtec da 1.5 litri a ciclo Atkinson abbinato alla trasmissione automatica. La potenza complessiva è di 131 CV. La coppia massima arriva a 253 Nm. Il consumo medio dichiarato è di 5,4 litri per 100 km. Il SUV giapponese è in grado di coprire lo 0-100 km/h in 10,6 secondi. La commercializzazione è prevista a febbraio del 2022.

La presentazione, nell’ambito della rassegna Our Future di Vanity Fair, è stata incentrata sulla sostenibilità ambientale e ha visto la partecipazione di Kota Hagiwara, direttore creativo del team di Design Di Honda Ricerca & Sviluppo Europa, e di Mario Tozzi, geologo, divulgatore scientifico e conduttore televisivo. 

Design continuativo

Anche se le proporzioni della Honda HR-V sono aumentate, ha spiegato Hagiwara:

"L'auto mantiene la stessa impronta della serie precedente. Abbiamo migliorato il confort e la sensazione di guida. Riteniamo di aver dato all'auto uno stile attraente, perché Honda è un produttore a cui piace essere creativo e suoi ingegneri e i suoi dipendenti si impegnano per questo. Penso che la tecnologia aiuti il design, perché si tratta di due aspetti complementari. Un buon prodotto va orientato ai clienti, non è solo questione di estetica, ma di ergonomia e di comfort. C'è bisogno di creare un'armonia che arricchisca le persone, che non hanno bisogno di cose ma di esperienze". 

Sostenibilità made in Japan

A proposito della sostenibilità ambientale Hagiwara ha ricordato che:

"Oltre all'elettrificazione, promuoveremo attivamente l'uso dell'idrogeno in aggiunta all'elettricità, per espandere ulteriormente l'uso dell'energia rinnovabile. Spingeremo la ricerca sul riciclaggio dei materiali, compreso il riutilizzo e il riciclaggio delle batterie, e affronteremo la sfida di sviluppare prodotti fatti al 100% di materiali sostenibili. Una singola auto ha circa 30.000 componenti e con il progredire dell'elettrificazione, il numero complessivo di parti si ridurrà. La riduzione del numero di parti porterà a una riduzione del tempo e dello sforzo richiesto per lo smaltimento durante il riciclaggio, e stiamo quindi lavorando per creare design attraenti con una struttura di componenti semplice. Attualmente, i veicoli Honda hanno raggiunto un alto tasso di riciclaggio di oltre il 90% del loro peso".

La nuova HR-V (vedi l'ultimo articolo di Motor1.com) è frutto di una strada intrapresa già da tempo da parte di Honda, che ha come obiettivo quello di raggiungere entro il 2050 un impatto ambientale zero per tutto il ciclo di vita dei prodotti e delle sue attività aziendali. I tre pilastri di questo obiettivo sono "carbon neutral: zero emissioni di anidride carbonica", "energia pulita: 100% utilizzo di energia senza carbonio" e “riciclo delle risorse: 100% utilizzo di materiali sostenibili".

Fotogallery: Nuova Honda HR-V alla Design Week di Milano 2021