Audi Q3, un lifting per rimanere al top

Non è mai stata un'auto capace di accendere discussioni o attirare l'attenzione. Fecero molto più parlare di sé Q7 e Q5, tanto per capirci. Le ragioni di questa “indifferenza” nei confronti della Q3 non sono chiare, ma una cosa è certa: Audi metterebbe la firma, affinché le cose andassero in questo modo con ogni sua auto. La Q3 è infatti la seconda SUV più venduta nel nostro Paese nei primi 10 mesi del 2014, la prima in assoluto fra quelle compatte premium: le sue rivali sono BMW X1 e Mercedes GLA. Certo, la seconda, che è appena entrata a pieno regime nelle vendite e ne minaccia la leadership, ma visto che in Audi non sono degli sprovveduti, ecco la risposta: il restyling della loro SUV compatta. Le modifiche interessano il design e la meccanica, con motori tutti sovralimentati ed Euro 6 che tagliano le emissioni di CO2 in media del 17%, nonostante l'aumento di potenza, nel caso dei 2.0 TDI, da 140 e 177 CV a 150 e 184 CV. Le vendite inizieranno a febbraio del prossimo anno.


Una “tiratina” leggera


Perché cambiare quando si è i primi della classe? Per non cedere lo “scettro” ad altri, per esempio. Soprattutto quando gli altri, in questo caso la Mercedes, schierano una novità fresca – la già citata GLA - proprio con l'obiettivo di toglierti il primato. Detto questo, se è vero che non si può dormire sugli allori, è vero anche che una r...