BMW Serie 6 Gran Coupè, la gemella diversa

Con la Gran Coupè la Serie 6 allunga la propria ombra : due porte e pochi centimetri in più distribuiti qua e là in altezza (2) lunghezza (12) e passo (11) forse contribuiranno a convincere chi non era disposto ad accettare i compromessi imposti dai fisiologici limiti di accessibilità ed abitabilità tipici di una Coupè, senza rinunciare ad una immagine sportiva ed alle caratteristiche di guida tipiche di una granturismo veloce. Cofano lungo, sbalzi ridotti e abitacolo arretrato caratterizzano gli oltre cinque metri di questa vettura che arricchisce la nicchia delle berline sportive di gamma alta e colma l'unico vuoto nel listino della Casa di Monaco. Altri particolari, come le porte con i finestrini laterali senza cornice, sembrano voler rimarcare l'ideale continuità con la Coupè, che trova la sua consacrazione nella parte posteriore : la larghezza della carrozzeria, accentuata dalla generosa bombatura dei parafanghi e dalle dimensioni dei pneumatici, magnetizza lo sguardo proprio come solo una vera sportiva sa fare.

DETTAGLI FAMILIARI ANCHE DENTRO

Il lavoro di caratterizzazione prosegue anche all'interno, dove spicca una lavorazione bicolore che rompe decisamente con le tradizionali monocromie riservate alle berline: il bianco ed il cuoio elegantemente impunturati a contrasto si intersecano e si rincorrono dai sedili alla plancia, dalla consolle anteriore fino ai posti riservati ai passeggeri, senza trascurare il rivestimento delle portiere ed il cruscotto della st...