Per affittare una vettura è ormai necessario il pagamento elettronico, ma in qualche caso può bastare il bancomat. A certe condizioni

La carta di credito da tempo non è più un lusso, anzi, è diventata quasi indispensabile per accedere ad alcuni servizi tra cui il noleggio auto, per cui è ormai richiesta universalmente. Tuttavia, non è sempre l'unico strumento ammesso per sottoscrivere un contratto di affitto, perché in alcuni casi è possibile farlo anche con una più semplice carta di debito o bancomat.

Attenzione però, quest'ultima è una possibilità contemplata non da tutte le compagnie e non per tutti i prodotti e servizi, ed è una delle prime cose da verificare, sul sito o telefonando prima, quando decidiamo di noleggiare un veicolo.

Soltanto digitale

Iniziamo con il dire che, come accennato in apertura, il pagamento elettronico è ormai diventato l'unico metodo accettato per servizi come il noleggio, che ormai non ammette più contanti né assegni. Il motivo sta nella formula dei contratti che prevede, oltre al costo del noleggio pagabile anticipatamente o no, un deposito cauzionale solitamente maggiore del costo stesso del noleggio, che serve da garanzia in caso di danni, mancata restituzione o pagamento successivo al servizio.

Il deposito avviene, appunto, "bloccando" un certa cifra sulla carta, cifra che non viene prelevata ma che resta come congelata, quindi non spendibile né prelevabile dal titolare, fino a che a contratto concluso la compagnia non la sblocca (di solito entro 7-10 giorni dalla fine del noleggio) o non la preleva del tutto o in parte come pagamento o risarcimento.

Per questa ragione, una delle prime cose da verificare per effettuare un noleggio sono le condizioni della carta, la validità (non deve essere in scadenza nel periodo del noleggio) e soprattutto la disponibilità, che deve avere un margine maggiore cifra impegnata per eventuali ulteriori addebiti o per poter essere comunque utilizzata in caso di bisogno.

Significa che se la nostra carta ha un plafond mensile di 2.000 euro e la cauzione ne richiede 1.500, in teoria potremo spenderne solo 500 nel periodo del noleggio perché gli altri saranno "impegnati". Per evitare imprevisti, sarebbe in realtà consigliabile lasciare disponibili anche quelli.

Ma se, per tornare alla domanda iniziale, non siamo in possesso di una carta di credito, possiamo ugualmente noleggiare un veicolo?

Noleggio con bancomat

La risposta, per molte compagnie di noleggio, è semplicemente no. Senza carte di credito non si può procedere, specie per le compagnie che lavorano con veicoli alto di gamma e/o clienti business per i quali la carta di credito è imprescindibile. Alcune altre, come ad esempio Sixt, consentono di utilizzare anche carte di debito o bancomat, a determinate condizioni. Ecco quali:

  • La carta deve essere intestata a  titolare del contratto di noleggio
  • Deve essere valida e non in scadenza nel periodo del noleggio
  • Il conto a cui è collegata deve avere una disponibilità maggiore rispetto all'importo della cauzione e del costo del noleggio
  • In qualche caso può capitare che alcuni tipi di circuiti non siano accettati per determinati tipi di noleggio categorie di veicoli. Per esempio, Sixt non accetta pagamenti con V-Pay o Maestro per i noleggi a lungo temine, mentre alcune compagnie non ammettono pagamenti con Visa Electron ma solo Visa e Mastercard tradizionali

Non sono invece ammesse:

  • Carte prepagate
  • Carte non appartenenti al titolare del contratto
  • Contanti o assegni

Prenotare tramite siti

Come in tutti i settori del commercio, anche per quanto riguarda il noleggio esistono siti che si occupano di fare da intermediari tra il cliente e i fornitori del servizio vero e proprio, permettendo di confrontare le offerte, scegliere le condizioni più vantaggiose e prenotare direttamente, magari usufruendo di convenzioni e sconti come già si fa con viaggi, soggiorni, aerei ecc... (alcuni sono proprio siti per prenotare viaggi) pagando anticipatamente.

Per questo tipo di prenotazioni le condizioni sono solitamente più flessibili perché i siti accettano il pagamento anticipato del servizio anche con metodi diversi dalle carte di credito o debito, ammettendo anche prepagate, Paypal e altri pagamenti elettronici, carte di terzi.

Tuttavia, il problema si ripresenta al momento di ritirare il veicolo e chiudere il contratto, perché se il pagamento del costo del servizio è assicurato dal sito mediatore (che ha già incassato l'importo), il deposito cauzionale ed eventuali servizi aggiuntivi scelti sul posto vanno ugualmente coperti con carta di credito o di debito alle condizioni elencate sopra, tra cui l'intestazione al titolare del contratto, la copertura economica ecc...

Qualcuno offre l'ulteriore possibilità di aggirare questo problema e versare anticipatamente anche l'importo della cauzione, che però in questo caso non viene semplicemente "bloccata" bensì prelevata, e poi rimborsata a scadenza (solitamente entro 10 giorni dalla fine del noleggio) se non sono occorsi problemi.

Alcuni di questi si sono addirittura specializzati nel supporto a chi non ha una carta di credito, come ad esempio inoleggio.it e rent.it, che nel motore di ricerca interno prevedono uno specifico filtro per selezionare da subito le compagnie con cui è possibile noleggiare con il solo bancomat.