Hyundai i30 1.4 Econext, prova su strada della coreana a GPL

Si comincia a parlare di ripresa, di “luce in fondo al tunnel”... . Mi riferisco alla crisi economica, che ha convinto molte persone (circa il 10% sul totale delle immatricolazioni) a comprare un’auto a gas - metano o GPL - per provare a ridurre il peso dell’automobile nei bilanci familiari, alla voce “spesa per il carburante”. Ed è proprio “una macchina da famiglia” la Hyundai i30 1.4 Econext che ho provato: questa versione a GPL della media coreana di segmento C appartenente alla categoria della Volkswagen Golf e rappresenta un’arma in più sul mercato per il marchio di Seoul, da poco diventato il brand asiatico più venduto in Italia (dunque davanti ai giapponesi) e il decimo assoluto, sempre in Italia. Vediamo allora come va questa Hyundai i30 con motore 1.4 a doppia alimentazione, benzina e GPL.

GRINTOSA ANCHE A GAS

Nella trasformazione a GPL la Hyundai i30 non perde uno dei punti di forza del modello da cui deriva: il design della carrozzeria. Anche per questo motivo, la i30 è stata nel 2013 la prima Hyundai nella storia ad essere stata selezionata fra le pretendenti al titolo di “Auto dell’Anno”. L’aspetto esterno infatti mette in mostra una certa grinta e non rinuncia ad esempio a cerchi in lega dal design riuscito, nonostante la vocazione “risparmiosa” della gamma Econext. Il bocchettone per fare rifornimento di GPL è accanto a quello della benzina, integrato sotto al tappo: nessuna differenza, dunque, è visibile dall’esterno. L’impianto a GPL è della BRC di Cherasco (Cu...