Infiniti Q50 2.2 diesel Sport, la nostra prova [VIDEO]

L'alternativa alle "solite" tedesche. E’ così che ho definito la nuova Infiniti Q50 in questa video prova della versione 2.2 diesel da 170 cavalli. Sulle spettacolari strade catalane che conducono al monastero di Montserrat, ho guidato un esemplare in allestimento Sport che abbina al quattro cilindri di origine Mercedes il cambio automatico a 7 rapporti. È la configurazione più interessante per il nostro mercato dove l'ambizione dichiarata di Infiniti è quella di conquistare clienti fra gli afficionados di Audi A4, BMW Serie 3 e della stessa Mercedes Classe C, ormai prossima al rinnovo. Gli ingredienti della ricetta giapponese sono buoni, anzi, alcuni contenuti tecnologici come lo sterzo drive by wire sono delle primizie. Quello che manca alla Q50 - al solito - è la riconoscibilità del blasone “Infiniti”, un connotato che in questo segmento è ancora determinante per l’orientamento degli acquisti, anche perché stiamo parlando di automobili che rappresentano già uno status sociale con un prezzo di listino che supera i 40 mila euro.

L’Infiniti Q50 oggetto della prova è quella top di gamma a gasolio con cambio automatico. Per questo è anche la più costosa con un prezzo di 45.500 euro (la versione con cambio manuale a 6 marce costa 43.290 euro). La dotazione è ricca, ma non completa. Fra gli equipaggiamenti di serie ci sono i rivestimenti in pelle, i sedili regolabili elettricamente, il rivoluzionario sterzo elettronico (Direct Adaptive Steering), i fari full led di tipo adattativo...