La prima ibrida della Casa coreana centra l'obiettivo con ricche dotazioni e più di 25 km/l

Se la Hyundai Ioniq Hybrid è solo il primo passo del marchio coreano nel mondo dell'auto elettrificata, allora il futuro ci riserva delle belle sorprese. Questo è quello che mi frulla in mente dopo aver sottoposto la nuovissima Ioniq alla mia prova dei consumi reali Roma-Forlì. La cinque porte asiatica con motore 1.6 benzina da 105 CV più elettrico da 43,5 CV è riuscita a completare il test di 360 km consumando appena 3,95 l/100 km, ovvero più di 25 km/l con una spesa di 20 euro per il carburante. Con la sua efficienza intrinseca la Ioniq Hybrid si piazza così verso il ventesimo posto della classifica assoluta consumi fra le migliori auto diesel, ma nella speciale graduatoria delle auto ibride risulta terza dietro la sorprendente Toyota Prius di nuova generazione (3,46 l/100 km - 28,90 km/l) e la Lexus CT Hybrid (3,88 l/100 km - 25,77 km/l). Evidentemente la Casa coreana ha studiato e imparato bene dai colleghi giapponesi inventori dell'auto ibrida, creando qualcosa di diverso e ottenendo risultati simili alle rivali nipponiche in termini di consumo.


Se volete sapere tutto su come va, com'è fatta e cosa c'è a bordo della nuova ibrida asiatica potete godervi le video prove del nostro Speciale Hyundai Ioniq, ma una prova completa e particolareggiata dei consumi la trovate solo qui. Prima di scendere nei dettagli voglio però aggiungere che la Ioniq è la prima auto da me provata che con meno di 30.000 euro offre tutte le comodità e le dotazioni da vettura di categoria superiore: con 29.250 euro la Ioniq Hybrid Style della prova ha infatti cruise control adattivo, rear cross trafic alert, monitoraggio degli angoli ciechi, fari bi-xenon, sensori di parcheggio anteriori e posteriori, navigatore con schermo touch da 8", cambio automatico 6 marce doppia frizione e sedili anteriori elettrici con memoria. Detto questo restano i brillanti dati di consumo nelle altre situazioni di guida come gli ottimi 4,1 l/100 km (24,4 km/l) nell'utilizzo misto urbano/extraurbano e i 2,8 l/100 km (35,7 km/l) nella prova dell'economy run. In autostrada e nell'intenso traffico romano dell'ora di punta il consumo si è invece stabilizzato attorno ai 5,2 l/100 km (19,2 km/l).


Dati


Vettura: Hyundai Ioniq Hybrid Style
Listino base: 29.000 euro
Data prova: 14/10/2016
Meteo: Variabile, pioggia, 27°
Prezzo carburante: 1,408 euro/l (Benzina)
Km del test: 948
Km totali all'inizio del test: 1.573
Velocità media nel tratto Roma-Forlì: 76 km/h
Pneumatici: Michelin Primacy 3 - 225/45 R17 91W


Consumi


Media "reale": 3,95 l/100 km (25,32 km/l)
Computer di bordo: 3,8 l/100 km
Alla pompa: 4,1 l/100 km
Scopri le modalità e i criteri della prova di consumo


Conti in tasca


Spesa "reale": 20,02 euro
Spesa mensile: 44,49 euro (800 km al mese)
Quanto fa con 20 euro: 360 km
Quanto fa con un pieno: 1.139 km
Scopri le modalità e i criteri della prova di consumo


La prova Roma-Forlì ha anche la sua classifica aggiornata dei consumi. Datele un'occhiata e troverete molte sorprese.

Hyundai Ioniq Hybrid, la prova dei consumi reali