Si chiama Mean Mower Mk2 e promette di superare i 215 km/h, per riprendersi il record ora nelle mani del Viking

Quando si parla di mezzi su ruote spesso si citano record di velocità sciorinando innumerevoli nomi e dati di veicoli più o meno di serie in grado di raggiungere chissà quanti km/h su una determinata pista, in determinate condizioni, con chissà quali modifiche. Spesso però si parla solo di auto e moto dimenticando che esiste un sottobosco animato da progetti che al primo sguardo possono suscitare sorrisi, ma che sotto hanno processi di ricerca e sviluppo più che seri. Come quello che ha guidato il Honda nella realizzazione del tagliaerba più veloce del mondo.

Riconquistare la vetta

Tutto è nato qualche anno fa con l’Honda Mean Mower, tagliaerba ferocemente modificato e dotato del motore 1.0 a 2 cilindri a 109 CV della Honda VTR Firestorm. Un bolide capace di toccare i 187,6 km/h sul circuito di Tarragona diventando così il tagliaerba più veloce del mondo. Per chi ha grossi prati da rasare e poco tempo per farlo. Un primato durato un paio di anni e poi finito nelle mani del Viking, con la velocità massima di 215 km/h. Ora per la Casa giapponese è tempo di riprendersi il maltolto con la seconda versione del proprio super trattorino.

Sotto c’è la CBR

Prima di tutto cambia il motore, sempre 1.0 di cilindrata ma con 4 cilindri e proveniente dalla Honda CBR1000R Fireblade: 191 CV e 114 Nm di coppia per schizzare ben oltre i 215 km/h e toccare velocità mai raggiunte prima da un tagliaerba. Ci sono poi naturalmente modifiche strutturali ed estetiche (come sedile in quella che sembra proprio fibra di carbonio e volante sportivo firmato Sparco) che rendono l’Honda Mean Mower 2 un mezzo davvero cattivo. Un piccolo bolide pronto a scendere nuovamente in pista per riprendersi il record assieme a Jessica Hawkins, campionessa inglese di kart e pilota nel MINI Challenge col team Excelr8.