Continua la collaborazione con UK Autodrive per sviluppare le auto a guida autonoma

Come detto e scritto molte volte su OmniAuto.it, la guida autonoma è una tecnologia ancora lontana dal mercato, per ragioni tecniche e legali. Altra cosa che abbiamo ripetuto spesso è che, nel momento in cui verrà implementata, il processo sarà graduale; dapprima in spazi “protetti” come autostrade di un certo tipo o parcheggi connessi e, più in là ancora nel tempo, su tutte le strade aperte al traffico.

Il car valet senza uomo

Siccome da qualche parte bisogna pur cominciare, il Gruppo Jaguar Land Rover sta lavorando al car valet senza guidatore; car valet, per i pochi che non lo sapessero, è il servizio di ritiro e consegna del veicolo verso (e da) il parcheggio dell’aeroporto, dell’hotel, ma anche quello di casa, grazie alla tecnologia di JLR in fase sperimentale. Sì perché basterà selezionare l’apposito comando sull’app dello smartphone per indirizzare l’auto al parcheggio o richiamarla a sé, col vantaggio che se nessuno deve salire o scendere, si può infilare anche in spazi più piccoli.

Insieme a UK Autodrive

UK Autodrive è il consorzio britannico che sperimenta i veicoli autonomi e le tecnologie Connected car (con cui JLR collabora da tempo) e, sulle strade di Milton Keynes, ha dimostrato il funzionamento del Self-driving Valet. Non si tratta certo di una novità, ma gli inglesi ne hanno dimostrato anche lo spirito, che è quello di alleggerire il guidatore dalle operazioni più noiose, come appunto la ricerca del parcheggio e le relative manovre, oppure la guida incolonnati in coda.