La polizza Quixa Pet on board che estende l'Rc auto agli animali a bordo, coperti per spese mediche fino a 500 euro

Fra poco più di un mese sarà tempo di vacanze anche per i nostri amici a quattro zampe, che ci accompagneranno in villeggiatura dai sedili posteriori o dal bagliaiaio di un’auto. Per molti di loro la “pacchia” inizierà fin dal viaggio, perché la compagnia assicurativa Quixa ha messo a punto una polizza che include la copertura fino a 500 euro per le spese veterinarie sostenute dall’assicurato anche in seguito ad un incidente con torto.

Importanti come i passeggeri

La polizza si chiama Pet on Board e prevede tecnicamente l’estensione della Responsabilità Civile anche all’animale, nonostante il Codice della Strada consideri gli animali domestici al pari di beni mobili, ovvero “semplici” oggetti trasportati. Di conseguenza per loro non vale la copertura assicurativa RC, l’unica obbligatoria prevista dalle legge che non “copre” il guidatore ma i suoi passeggeri (in questo caso animali compresi).

In trasportino o dietro la rete

Gli animali domestici vanno trasportati in auto dentro un gabbietta oppure nel baule, a patto che questo sia separato dall’abitacolo da una rete metallica installata in via permanente e omologata dalla Motorizzazione. Chi viola queste regole dovrà pagare una multa da 78 a 311 euro e rischia la decurtazione di 4 punti sulla patente.

Leggi anche: