Cambia i paraurti e le prese d’aria, aggiunge i fari full LED, la strumentazione digitale e l'Union Jack in coda

La seconda generazione della MINI Countryman, quella in vendita dal 2017, affronta il suo primo restyling a tre anni dal debutto e lo fa con leggeri aggiornamenti di design, dotazioni e tecnologia.

Si tratta di modifiche di dettaglio che non stravolgono l’immagine della MINI in formato crossover e offroad.

Piccole modifiche davanti e dietro

Le prime cose che si notano sono i diversi paraurti, la mascherina appena modificata, i fari full LED di serie su tutta la gamma e i fanali posteriori (sempre a LED) che propongono la firma luminosa della bandiera inglese già vista sulla MINI Hatchback.

Fotogallery: MINI Countryman restyling (2020)

Ma le novità della MINI Countryman restyling non finiscono certo qui e le scopriamo assieme a voi in attesa del lancio commerciale di luglio. In Germania il prezzo base è fissato a 26.600 euro per la MINI One Countryman.

Paraurti nuovi e fari full LED per tutte

Come detto la MINI Countryman restyling 2020 parte proprio dal frontale per distinguersi dal modello precedente, proponendo un paraurti dalla sagoma modificata e con prese d'aria ridisegnate. Allo stesso modo la griglia cambia nei dettagli, mentre i gruppi ottici, per la prima volta a LED su tutta la gamma, hanno un nuovo stile che permette di unire luci diurne e indicatori di direzione in un’unica firma luminosa.

MINI Cooper SE Countryman restyling (2020)
MINI Countryman restyling (2020)
MINI Countryman restyling (2020)

Anche i fendinebbia a LED hanno la doppia funzione di luci di parcheggio e altre lampade a LED sono usate nei fari posteriori che disegnano l'Union Jack britannico. Anche il paraurti posteriore è nuovo e parzialmente "tagliato", con l’aggiunta di uno scivolo metallizzato come quello anteriore.
A questo si aggiungono nuovi cerchi in lega da 17" fino a 19", la finitura in nero lucido dei dettagli eterni e le nuove colorazioni bianco e verde chiamate "White Silver metallic" e "Sage Green metallic".

MINI Cooper SE Countryman restyling (2020)

Quadro strumenti digitale a richiesta

Dentro la MINI Countryman restyling troviamo nuove varietà di pellami per i rivestimenti, la presenza delle finiture "Piano black" su Cooper S e Cooper SE, il volante sportivo in pelle su tutte le versioni e la regolazione in altezza del sedile passeggero. Per la prima volta è possibile anche avere a richiesta la strumentazione digitale su schermo da 5".

MINI Countryman restyling (2020)
MINI Countryman restyling (2020)

Lo schermo touch dell’infotainment centrale da 8,8" è circondato da una serie di comandi meglio integrati nella struttura circolare. Tramite i servizi online MINI Connected è possibile essere sempre aggiornati e connessi su traffico in tempo reale, mappe del navigatore, comandi vocali Amazon Alexa e connettività Apple CarPlay.

Motori Euro 6d

A livello di motori (tutti omologati Euro 6d) troviamo tante conferme sulla MINI Countryman restyling, a iniziare da quelli a benzina che partono dal 1.5 tre cilindri della One (102 CV) e della Copper (138 CV) per arrivare al 2.0 quattro cilindri della Copper S (178 CV). L’offerta del diesel è composta dal tre cilindri 1.5 della Mini Countryman One D (116 CV) e dal quattro cilindri 2.0 di Copper D (150 CV) e Cooper SD (190 CV).

Versione Motore Prezzo in Germania
MINI One Countryman 1.5 benzina, 102 CV 26.600 euro (da novembre 2020)
MINI One D Countryman 1.5 diesel, 116 CV 29.600 euro
MINI Cooper Countryman 1.5 benzina, 136 CV 29.500 euro
MINI Cooper Countryman ALL4 1.5 benzina, 136 CV 33.500 euro
MINI Cooper D 2.0 diesel, 150 CV 32.500 euro
MINI Cooper D Countryman ALL4 2.0 diesel, 150 CV 36.500 euro
MINI Cooper S Countryman 2.0 benzina, 178 CV 33.000 euro
MINI Cooper S Countryman ALL4 2.0 benzina, 178 CV 37.000 euro
MINI Cooper SD Countryman 2.0 diesel, 190 CV 37.000 euro
MINI Cooper SD Countryman ALL4 2.0 diesel, 190 CV 39.000 euro
MINI Cooper SE Countryman ALL4 1.5 benzina + elettrico, 220 CV 39.000 euro
MINI Cooper SE Countryman restyling (2020)
MINI Countryman restyling (2020)

Tutte le varianti dalla Cooper in su possono avere la trazione integrale ALL4. Di base la One Countryman ha il cambio manuale a 6 marce che può essere sostituito dal doppia frizione Steptronic a 7 marce. Sulle versioni ALL4 ‘è invece l’automatico Steptronic a 8 rapporti.

Confermata l'ibrida plug-in

Confermata anche la versione ibrida plug-in MINI Cooper SE Countryman ALL4. Quest'ultima ha il motore 1.5 benzina tre cilindri all’anteriore e quello elettrico al posteriore per un totale di 220 CV.

Fotogallery: MINI Cooper SE Countryman restyling (2020)

Il cambio è automatico a 6 marce e la batteria da 9,6 kWh di capacità promette un’autonomia elettrica fra i 55 e i 61 km con un consumo di 1,7-2,0 l/100 km.