MINI Countryman ALL4, integrale quando serve

Trazione integrale, 4x4, quattro ruote motrici chiamatela come volete, ma il senso rimane lo stesso quattro ruote che girano (e trasferiscono la coppia motrice) anziché le classiche due. Stabilito questo la domanda è: quando e perché queste quattro ruote fanno la differenza? La risposta che viene spontanea è: in fuoristrada. Vero, ma non solo, la trazione integrale, infatti, oltre a dare una certa garanzia di mobilità su terreni scivolosi, offre anche più sicurezza, più agilità e una maggiore stabilità. Visto che distribuendo la coppia su quattro ruote anziché due, sempre in condizioni di scarsa aderenza, si raggiunge un maggiore equilibrio nella guida.

Com’è

Di modi per trasferire la coppia dalle 2 alle 4 ruote ce ne sono tanti. Oggi vi parlo di quello scelto da MINI chiamato ALL4 e disponibile sulla Countryman con le motorizzazioni Cooper, Cooper S, Cooper SD e Cooper Hybrid S E e sulla Clubman con le motorizzazioni Cooper S e Cooper SD. Oltre che su entrambi i modelli nella configurazione John Cooper Works. Si tratta di una trazione integrale permanente gestita in maniera automatica dall’elettronica, in modo che il guidatore non debba agire in alcun modo in abitacolo. Il sistema è semplice: motore anteriore, trazione anteriore e, collegato al cambio, un albero di trasmissione che porta il movimento alle ruote posteriori. Prima del differenziale troviamo un pacco di frizioni ad attivazione elettropneumatica. Durante la marcia sono le ruote davanti che "tirano", in caso di p...