L'Audi e-tron GT verrà presentata il 9 febbraio. Derivata dalla Porsche Taycan, è fatta con cura artigianale e la RS ha quasi 600 CV.

I tempi sono cambiati: prima si iniziava dalle berline e poi si passava ai modelli derivati come i SUV, mentre oggi che le Sport Utility valgono quasi la metà del mercato, i modelli di nicchia sono diventati gli altri.

Specialmente per le nuove famiglie elettriche, che in Mercedes e Audi hanno mandato avanti EQC ed e-tron (anche Sportback) lasciando per la seconda fase i modelli "bassi".

Niente paura però, perché l'attesa sarà ben ripagata: il 9 febbraio 2021 infatti arriverà l'Audi e-tron GT, annunciata con varie anteprime nel corso di quest'anno seguite al reveal della bellissima concept car omonima del 2018 (da cui il modello definitivo non si allontanerà) in cui sono stati svelati dati e dettagli tecnici e costruttivi intriganti.

In attesa del lancio ecco cosa sappiamo del bolide "silenzioso" di Ingolstadt, definito dal suo designer Marc Lichte "l'auto più bella che abbia mai disegnato".

La cugina di Taycan

La base dell'Audi e-tron GT, come è logico viste le sinergie in essere, è la stessa della Porsche Taycan, attualmente il modello di riferimento tra le quattro porte a batteria ad elevate prestazioni. 

Bassa, muscolosa e sinuosa al tempo stesso, la e-tron GT avrà misure abbondanti, con oltre 5 metri di lunghezza, ma proporzioni uniche consentite dalla piattaforma elettrica, due motori posizionati sui due assi e batteria al centro che riduce al minimo gli ingombri meccanici.

Fotogallery: Audi e-tron GT

La batteria

La batteria, composta da 396 celle divise in 33 moduli, ha una capacità complessiva di 83,7 kWh effettivi e una tensione di 800 V e uno specifico impianto di raffreddamento che però se occorre può interagire con gli altri tre dedicati a centraline di controllo, motore e abitacolo, per ottimizzare le energie.

Audi e-tron GT

La ricarica

L'impianto è progettato per gestire una potenza di ricarica fino a 270 kW, che per rendere l'idea  fa lavorare le celle con la stessa intensità con cui si attivano per fornire energia all'auto quando viaggia a 250 km/h.

Per garantirne la durata e uno stress ridotto, c'è un sistema di precondizionamento della batteria che permette di arrivare ai punti di ricarica fast charge con le celle alla temperatura ideale per accogliere al meglio il massimo flusso energetico.

Enel X e Audi insieme per la ricarica domestica Ready for e-tron home

Tre versioni, 600 CV per la RS

La GT sarà disponibile in differenti versioni. Ci sarà un modello d’attacco, dal prezzo annunciato per la Germania di circa 138.000 euro), una variante S e al top la poderosa RS, che fa debuttare il logo associato alle massime prestazioni nella gamma elettrica e promettendo di stabilire nuovi record.

Annuncia infatti ben 440 kW di potenza, pari a 598 CV, 0-100 in 3"5 e 250 km/h, scaricati a terra dalla variante elettrica della trazione integrale quattro, che si affida appinto a due motori e a un sistema Torque Vectoring e 4 ruote sterzanti. Prestazioni e potenza delle versioni base ed S non sono invece per ora state svelate.

Audi e-tron GT

Finiture artigianali

Le prestazioni non sono però l’unico elemento su cui Audi punterà: la produzione è stata avviata nella fabbrica Böllinger Höfe di Heilbronn, la stessa in cui è costruita la R8, che per l’occasione è stata ampliata portando i cicli di lavoro le postazioni da 16 a 36, con sistemi di assemblaggio automatizzati ad elevata precisione che ammettono tolleranze nell’ordine di 1/5 di millimetro, e che si alternano a procedure artigianali.

Audi e-tron GT in produzione

Ricercata anche nel sound

Non ultimo, anche il suono emesso dalla GT è stato accuratamente progettato unendo tecnica e competenze musicali, ed è gestito da un sofisticato sistema capace di modularlo a seconda della velocità e delle condizioni di guida che lo adatta anche alla modalità di guida selezionata con il sistema Audi Drive Select.