Peugeot 108, Pro & Contro

Sono tre anni da quando la Peugeot 108 è arrivata per la prima volta nei concessionari, dove sostituiva la 107 come vettura più economica e compatta fra quelle nel listino del costruttore francese. Non è quindi una vettura freschissima, di primo pelo, ma ciò non significa che vada messa in secondo piano rispetto a modelli più freschi e moderni: il grande schermo touch da 7 pollici è una dotazione che solo alcune concorrenti annoverano, al pari del grande tetto apribile in tela, che la trasforma in una piccola cabriolet e regala all’abitacolo una grande sensazione di luminosità. La Peugeot 108 è il modello con cui inauguriamo la nuova serie di video Pro&Contro, dedicati ad auto non necessariamente di ultimo arrivo che finora non avevamo messo davanti alle nostre telecamere.


I pro


Formato tascabile -  Il principale vantaggio della 108 rimane la grande agilità nel traffico e in città, complice la lunghezza inferiore a 3,48 metri. Nonostante le dimensioni, l'abitacolo è comunque adatto a cinque persone e in più si può avere la retrocamera di parcheggio per semplificare ulteriormente le manovre negli spazi più stretti.


Costi di gestione - Con la versione 1.2 che abbiamo avuto in prova i consumi non sono a livello di altre concorrenti, ma con il "mille" da 68 CV la storia cambia. Si paga poco di bollo e assicurazione e, tra sconti e promozioni, il prezzo resta...