Suzuki Swift Hybrid 4WD, la piccola arrampicatrice

Nonostante la trazione integrale stia diventando sempre più di nicchia, il mercato delle piccole 4x4 conserva ancora un certo interesse da parte del pubblico visto che, in particolari condizioni la necessità di avere quattro ruote motrici prescinde dalla "grandezza" del veicolo, insomma non solo pick-up e grandi fuoristrada (anzi), ma anche le utilitarie hanno bisogno di non slittare. Ed è proprio nelle segmento B che si inserisce la nuova Suzuki Swift Hybrid 4WD All Grip, come unica esponente della categoria e per giunta mossa da un motore Mild Hybrid che contiene i consumi.


Com'è


Esteticamente non differisce in nulla rispetto alla sorella a trazione anteriore tranne che per una protezione sottoscocca che la protegge da eventuali asperità del terreno o da sassi “volanti” e per l’assetto rialzato di 2,5 cm. Per il resto le differenze sono nella meccanica a cui è stato aggiunto un albero di trasmissione che trasferisce la coppia dietro e il relativo differenziale. Ai blocchi ci pensa, poi, l’elettronica. All’interno viene mantenuta l’impronta sportiva della Swift con il volante tagliato in basso, il cruscotto leggermente inclinato verso il guidatore e con tutta una serie di dettagli e accorgimenti sostenuti anche dall’allestimento Top, alto di gamma, in cui è unicamente disponibile la Swift 4x4. A supporto del guidatore intervengono l’assistente di corsia e l’avviso di collisio...