Nuova Audi S3, la "macchina da rally" stradale

Chiudete gli occhi e provate a pensare a un’auto da rally. Prima di guidare la nuova Audi S3 anche noi abbiamo fatto quest’esperimento, perché quel numero tondo, 300 CV, su un’auto 4x4 con motore turbo di 2 litri di cilindrata e cambio “sequenziale” lascia in bocca il sapore delle competizioni automobilistiche forse più spettacolari. L’Audi S3, però, non è una sportiva estrema: gli amanti del genere dovranno aspettare l’arrivo della nuova RS 3, rivale dichiarata della Mercedes A 45 AMG. Ma su strada la S3 è una specie di decatleta, in grado com’è di filare liscia nel traffico più intenso e subito dopo incollare l’ago del contagiri oltre i 6.000 giri con un sound soprendente. Alla maniera dell’agente 007: sempre con garbo, senza sudare.

FA LA TIMIDA

Questa personalità mai sopra le righe traspare già dalla linea della nuova Audi S3, meno aggressiva che in passato per via di passaruota non troppo pronunciati e minigonne sottoporta piuttosto discrete. Più aggressivo invece il frontale e, soprattutto, i quattro terminali di scarico posteriori tondi e cromati. Nell’abitacolo non mancano i sedili anteriori sportivi a guscio e cuciture a contrasto bianche, che delineano gli elementi esagonali nell’imbottitura. Gli interni mostrano pochi altri segni che distinguono la versione sportiva dell’Audi A3 da una turbodiesel come la protagonista di una nostra prova su strada, come i loghi S3 sul volante e sulla leva del cambio e la strumentazione con l’indicatore digitale Boost, che si illumin...