BMW X4, sua altezza la sportività in formato SUV-coupé

Son passati più di dieci anni dalla presentazione della BMW X6, primo modello ad aver sdoganato una nuova idea di automobile. È un tempo sufficiente per permettere, anche ai più tradizionalisti, di accettare che un SUV possa avere look e piglio smaccatamente sportivo. E se qualcuno ancora storce il naso, ci sono orde di automobilisti che hanno dimostrato (e dimostrano) di apprezzare il concetto staccando sostanziosi assegni per sedersi al volante di una delle SUV-coupé attualmente in commercio. Tra quelle che più hanno incontrato il favore del pubblico c'è la BMW X4, che si presenta oggi in una veste completamente rinnovata. Impeccabile sotto il punto di vista della qualità generale e della tecnologia, ha doti dinamiche da prima della classe, ma anche una buona abitabilità e offre una gamma completa che spazia tra alcune efficienti versioni a 4 cilindri e le cattivissime M40i e M40d.

Com’è

La seconda generazione della BMW X4 resta fedele al concetto originario di SAC (Sport Activity Coupé), come lo definiscono a Monaco. Ha muso massiccio, con calandra a doppio rene dalle dimensioni generose, e posteriore con tetto rastremato che termina su un lunotto molto inclinato. L'auto è lunga 4,75 metri, 8 cm più della precedente, ed è cresciuta anche a livello di passo (+5,4 cm), che tocca quota 2,86 metri. Le nuove proporzioni, insieme alla rivisitazione di molti elementi stilistici, come ad esempio i fari posteriori a Led, donano all'auto un'immagine più matura. Oggi BMW X4 non è più...