Nuovo Fiat Doblò, il multi-spazio per definizione

La doppia anima dello spazio. Con questa "premessa-promessa" Fiat rinnova il suo Active Family Space Doblò offrendo a famiglie e professionisti due veicoli complementari, ma diversi che molto hanno in comune, ma che di differenziano per dotazioni rifiniture e soluzioni in abitacolo. Il nuovo Doblò, che ho testato nella provincia torinese mi ha, dunque, da subito, trasmesso la sensazione di essere al volante di un’auto “vera”, non più la declinazione di un furgoncino, ma di un multispazio a tutti gli effetti.


Libertà di movimento


La prima cosa che si percepisce mettendosi al volante è l’”aria”in abitacolo. Nonostante le dimensioni esterne si mantengano su valori contenuti: poco più di un metro e ottanta di larghezza per circa 4,4 metri di lunghezza, il lavoro fatto dai designer Fiat ha consentito di ricavare un ambiente arioso e pieno di soluzioni interessante per la sistemazione degli oggetti. La distanza fra i due sedili anteriori è notevole così come anche quella tra la seduta e le portiere. Al volante del Doblò ,dunque, si sta belli larghi ed è comoda anche la posizione di guida. Dietro, poi, i passeggeri possono godere di un divanetto posteriore da tre posti veri oltre a un bagagliaio da 790 dm cubi. Misure che vanno aumentando (così come i posti, che diventano 7) se si sceglie la versione a passo lungo (4.7 metri di lunghezza).


Infotaiment e motore da berlina


Buon...