Simile alla monovolume, ma di derivazione commerciale, ha la massima vocazione al carico con dotazioni e comfort di alto livello

Un po' in concorrenza con le monovolume, le cosiddette "multispazio" sono state a lungo l'alternativa studiata per chi necessitava del massimo spazio e di una praticità d'uso più vicina alle esigenze di un veicolo commerciale che di un'automobile, magari a un prezzo anche più accessibile.

Il paragone non è casuale perché di fatto tutte le multispazio non sono altro che varianti di popolari furgoncini o furgoni in configurazione passeggeri e con omologazione autovettura. Con questi condividono la struttura, la forma voluminosa e interni un po' più spartani, anche se negli ultimi anni la questione è cambiata, in positivo si intende.

Hanno fatto "outing" negli anni '90

La loro origine effettiva non è semplice da definire: valutando modelli medio-grandi, le varianti passeggeri dei van sono quasi sempre esistite. Ne è un esempio il classico Volkswagen "Bulli", a tutti gli effetti antesignano di questo genere, che è stato imitato in tempi più moderni da modelli come Renault Kangoo, e Citroën Berlingo, seguiti a breve da Fiat Doblò, Opel Combo, Volkswagen Caddy e così via.

Fotogallery: Nuovi Renault Kangoo Van e passeggeri

La loro caratteristica più riconoscibile, oltre ai già citati volumi, è la presenza di porte posteriori scorrevoli, reminiscenza appunto dei loro alter-ego da lavoro, che in qualche caso (vedi Doblò e Kangoo) lasciano in eredità la possibilità di avere in opzione due porte a battente invece del portellone posteriore, oltre a varianti a passo lungo e/o tetto rialzato.

Esistono poi anche modelli di categoria inferiore, come il terzetto nato dalla collaborazione tra Fiat e PSA e proposto con i nomi di Fiat Qubo, Citroën Nemo e Peugeot Bipper Tepee.

Fotogallery: Dacia Dokker Techroad

Spazio a gogo, non soltanto per il carico

La caratteristica principale delle multispazio è, appunto il volume, unito ad una praticità per il carico esaltata da caratteristiche costruttive come il pianale basso, l'assenza di sponde o ingombri, la presenza di ganci e sistemi di fissaggio.

Non vuol dire però che siano comode soltanto per gli oggetti, anzi: hanno sedili scorrevoli, ribaltabili o sganciabili con facilità, tavolini e portaoggetti a bordo e a volte allestimenti dedicati alla famiglia come il tetto Modutop offerto su varie generazioni di Citroën Berlingo, dotato di vani e scomparti interni.

Fotogallery: Nuovo Volkswagen Caddy

In generale sono un po' più spartani delle MPV, propri per il fatto che guardano al concreto, ma negli ultimi anni anche loro hanno avuto una notevole evoluzione arrivando a condividere sia soluzioni tecniche sia dotazioni e finiture sempre più vicine a quelle delle autovetture. Fiat Doblò seconda generazione, ad esempio, aveva le sospensioni posteriori della Alfa Giulietta, mentre Peugeot Rifter e Citroën Berlingo 2018 nascono sulla piattaforma modulare delle 308 e 3008.

Fotogallery: Peugeot Rifter, la prova su strada

Occorre accontentarsi, ma poco

Il rovescio della medaglia è una linea meno aggraziata rispetto a quelle delle monovolume e un po' più di lamiera a vista anche se, come già detto, l'aspetto "furgonesco" è sempre più smorzato, grazie anche al fatto che gli stessi veicoli commerciali si fanno sempre più comodi e ben dotati.

Dunque, i multispazio sono indicati per chi ha una famiglia numerosa (le versioni a 7 posti non mancano) con molti bagagli al seguito e non vuole un mezzo troppo grande, oppure per coloro che hanno hobby che comportano attrezzature ingombranti o sporchevoli al seguito (due mountain bike entrano comode e senza smontare le ruote) e ha bisogno di un mezzo con "ampi locali" non troppo delicati da poter anche maltrattare un po', senza eccessivi patemi.

Multispazio contro MPV, dimensioni, volumi e prezzi a confronto

Modello Dacia Dokker 1.5 dCi 95 CV Essential Dacia Lodgy 1.5 dCi 95 CV Essential VW Caddy 2.0 TDI 150 CV Trendline VW Touran 2.0 TDI 150 CV business
Lunghezza 436 cm 450 cm 441 cm 453 cm
Posti 5 5/7 5/7 5/7

Volume di carico

800/3.000 litri 207-827/2617 litri 190/3.030 litri 453 cm
Prezzo 14.400 euro 13.900 euro da 28.280 euro da 37.100 euro

I pregi

  • Massimo sfruttamento dello spazio
  • Praticità assoluta nel carico,
  • Interni meno "delicati" delle MPV
  • Mediamente più economiche delle auto

I difetti

  • Estetica non troppo elegante
  • Finiture e equipaggiamenti meno curati
  • Sospensioni, a volte, meno raffinate
  • Personalizzazione inferiore rispetto alle auto