La quinta generazione del van tedesco è realizzata sulla base della Golf 8 e mira a conquistare, come monovolume, famiglie e sportivi

Si potrebbe definire un ritorno alle origini. Il Volkswagen Caddy, infatti, nacque quasi 70 anni fa negli USA, come un pick-up costruito sulla base della Golf di allora e oggi alla sua quinta generazione è di nuovo realizzato su una piattaforma, la MQB, in comune con la berlina tedesca.

Il Caddy è dunque tutto nuovo decisamente più automobilistico, tecnologico e connesso della precedente generazione, più spazioso, con la possibilità di ospitare fino a 7 persone e punta a conquistare il mercato dei multispazio e delle monovolume partendo dall'esordio al Salone di Ginevra.

Arriva a fine anno

Il passaggio alla piattaforma MQB ha permesso agli ingegneri Volkswagen di riequilibrare le proporzioni lavorando sull’aerodinamica. dal punto di vista puramente estetico, i designer si sono concentrati nel nel mantenere il family feeling dei  commerciali Volkswagen come il Multivan 6.1, ma rinnovando completamente le linee del Caddy secondo il principio “Form Follow Function". Le consegne di Caddy 5 inizieranno alla fine dell'anno e sarà disponibile negli allestimenti: Caddy, Caddy Life e Caddy Style. Ancora sconosciuto il listino.

Fotogallery: Nuovo Volkswagen Caddy

Aerodinamico e sportivo

Riprogettati cofano motori e gruppo fari che ora integrano in maniera più completa la tecnologia a LED di serie e formano con la calandra un unità omogenea che rende il frontale più massiccio e aggressivo. Anche visto di profilo, il nuovo Caddy presenta linee più muscolose e superfici più scolpite rispetto al modello precedente che abbassano, idealmente il baricentro visivo, regalando maggiore sportività.

Nuovo Volkswagen Caddy

Sul retro il grande lunotto scuro si estende per quasi tutta la larghezza del portellone dato che il gruppo luci, anch’esso a LED, risulta molto sottile. Il tutto per un CX da 0.30.

Tutta connettività che serve

La piccola rivoluzione tecnologica e digitale di Caddy si apprezza soprattutto in abitacolo dove fa il suo ingresso il digital cockpit che, in abbinamento ai vari sistemi di infotainment, forma un’architettura digitale estremamente moderna. Questa è disposta su tutto l’asse visivo orizzontale della plancia, denominata Innovision Cockpit e connessa alla rete tramite una Online-Connectivity-Unit.

Scompare dalla plancia il settore tondo per i comandi dell’illuminazione sostituito da un pannellino con pulsanti a sfioramento sistemato alla sinistra del volante multifunzione. Davanti al cambio sono posizionate fino a due interfacce USB di tipo C; sempre davanti al pomello della leva del cambio è sistemato il vano per la ricarica wireless dello smartphone e, per la prima volta su Caddy, la connettività Apple CarPlay sarà possibile anche senza cavo.

Volskwagen Caddy 5

Fino a sette posti

All’insegna della modularità la disposizione dei sedili che, sia nella configurazione Kombi sia in quella monovolume compatto, offre cinque posti con la seconda fila dotata di un sedile singolo sul lato passeggero e di un divano a due posti. A richiesta, nella versione passo lungo, sono disponibili due ulteriori sedili singoli nella terza fila per un totale di 7 posti.

Tutti i sedili, compreso quello del passeggero, sono abbattibi e ripiegabili e quelli della seconda e terza fila anche asportabili, per ottimizzare lo spazio per i bagagli e altre attrezzature. Le sedute della seconda fila esterne e il sedile del passeggero sono dotati di attacchi isofix.

Volskwagen Caddy 5

Motori TDI Twindosing

Innovative anche le nuove motorizzazioni 4 cilindri del Caddy conformi agli standard sui gas di scarico della norma Euro 6 del 2021. Per la prima volta, per i motori TDI di potenza compresa tra 75 CV e 122 CV viene utilizzato il nuovo Twindosing; tramite due catalizzatori SCR e una conseguente doppia iniezione di AdBlue le emissioni di ossido di azoto (NOx) vengono ridotte in modo significativo rispetto alla generazione precedente.

Altrettanto efficienti ed ecocompatibili sono il motore turbo benzina (TSI) da 116 CV e un motore sovralimentato a gas metano (TGI) che si aggiungerà di seguito al lancio. A seconda della variante di motorizzazioni, i consumi previsti del Caddy rispetto alla generazione precedente sono inferiori del 12%.

Volskwagen Caddy 5

Guida autonoma di livello 2

Ben 19 i sistemi di assistenza a bordo, sei dei quali vengono utilizzati per la prima volta sul Caddy. Uno su tutti è il nuovo Travel Assist che consente un guida autonoma di livello , una novità per un veicolo di questo segmento, che offre la guida assistita nel range di velocità completo.

Gli altri sono: Cruise Control Adattivo con Stop & Go, Trailer Assist (assistenza alle manovre con rimorchio), Sistema di assistenza al cambio di corsia (integrato nel sensore radar posteriore), Assistenza all’uscita dal parcheggio, Emergency Assist (arresto assistito del Caddy in caso di emergenza).

Fotogallery: Nuovo Volkswagen Caddy