Hyundai Nexo, l'auto a idrogeno di serie più veloce del mondo

Hyundai è una delle poche Case automobilistiche a credere nell'idrogeno e a sviluppare costantemente questa tecnologia, sin dai tempi della ix35 Fuel Cell che è stata la prima auto di questo genere commercializzata in Europa. E per quanto si tratti di numeri esigui, il 70% del parco circolante europeo a idrogeno è composto da Hyundai. Con queste premesse mi avvicino con grande curiosità alla Nexo che, oltre al peculiare powertrain, è intrisa della migliore tecnologia presente oggi nel settore automotive. Insomma, è il modello che rappresenta lo stato dell'arte della produzione della Casa coreana che peraltro lo dichiara apertamente già dalla sigla con cui ha battezzato la categoria della Nexo: Future Utility Vehicle.

Com'è

Osservando la “FUV” Hyundai la prima cosa che viene in mente è che qualcuno abbia scaricato erroneamente per strada la concept di un Salone e se la sia dimenticata lì. E in effetti la Nexo di serie è molto simile al prototipo che l'ha originata. Le linee sono futuristiche e dettagli come la verniciatura opaca o i cerchi in lega quasi piani non fanno che accentuare questa caratteristica. Le dimensioni, invece, sono quelle di una SUV del segmento D, con la lunghezza che non supera i 4,68 metri, la larghezza che arriva a 1,86 e l'altezza che si ferma a 1,64. Il passo di 2,79 metri è piuttosto ampio e non potrebbe essere altrimenti vista la necessità di alloggiare i tre serbatoi, ognuno da 52,2 litri, per l'idrogeno. Ciononostante l'abitacolo è comodo per quatt...