Land Rover Freelander 2 MY2013: la trazione anteriore alla prova

Un altro mito è crollato: è quello della trazione integrale Land Rover, da sempre sinonimo di offroad concreto e specialistico. A far breccia in questo dogma ci pensa la Land Rover Freelander 2 MY2013, prima “Land” a proporre in Italia la trazione anteriore. L’obiettivo della Casa inglese è quello di ampliare verso il basso l’offerta della SUV compatta, presentando un’alternativa a quei clienti che non necessitano del classico fuoristrada 4x4. In questo modo si può anche allargare il target andando a catturare quella parte di mercato che vuole fare un passo avanti verso la SUV premium. Prima di dare un giudizio sull’operazione 2WD che ad alcuni potrebbe sembrare sacrilega abbiamo avuto l’occasione di provare la Land Rover Freelander 2 eD4, ovvero la due ruote motrici spinta dal 2,2 litri Diesel da 150 CV che ha un prezzo base di 26.900 euro. Il percorso del nostro test, non superiore ai 60 km, ha incluso autostrada, strada statale e un interessante tratto offroad fra Cerveteri e il Lago di Bracciano, fino al Museo Storico dell’Aeronautica Militare di Vigna di Valle (RM).

MODIFICHE DI DETTAGLIO PER UN LOOK PIU’ FRESCO

Prima di partire per la prova abbiamo voluto dare un’occhiata alle novità introdotte con il MY2013 sulla Freelander 2. Da fuori si notano subito i gruppi ottici con luci a LED, la finitura lucida della griglia e i nuovi cerchi in lega da 17” opzionali montati sulla nostra vettura. Tutto il resto è rimasto immutato, ma l'immagine "classica" e massiccia della Freelan...