Una La HK GT, gran Turismo con un particolare powertrain ibrido e la sportiva a idrogeno H2 Speed di serie protagoniste nello stand del carrozziere torinese

Al Salone di Ginevra, al fianco di Case automobilistiche di tutto il mondo, ci sono anche stand occupati da carrozzieri e designer tra i quali spiccano nomi italiani come Pininfarina che, all’edizione 2018 della kermesse elvetica, ha portato una nuova concept che risponde al nome di HK GT. Due sigle che stanno a significare Hybrid Kinetic e Gran Turismo. Si tratta quindi di un’idea di sportiva di grosse dimensioni con abitacolo per 4 persone che sfrutta un particolare sistema di propulsione.

Elettrificata con turbina

A muovere la Pininfarina HK GT infatti ci pensano 4 motori elettrici da ben 816 CV alimentati da supercapacitori da 20 kWh. La sua capacità sembra sottodimensionata, specialmente per un’auto lunga più di 5 metri, ma il segreto sta nella presenza di una microturbina che funziona da range extender ed emette circa l’80% in meno rispetto a un classico motore Euro 6. L’autonomia totale diventa così di circa 1.000 km con la possibilità di viaggiare a emissioni zero per circa 160 km. Trattandosi di una creatura firmata Pininfarina non si può chiaramente prescindere dallo stile, fatto di linee morbide e interno che sembra quasi unire 2 mondi: i sedili anteriori infatti hanno una connotazione prettamente sportiva mentre i 2 divanetti posteriori sono maggiormente improntati verso un discorso di comfort.

La sportiva verde

“La prima auto da pista a idrogeno ad alte prestazioni al mondo” era stata presentata così la Pininfarina H2 Speed l Salone di Ginevra 2016. Dopo 2 anni torna in Svizzera in veste definitiva pronta a finire tra le mani di 12 fortunati. Sarà infatti questa la tiratura ultra limitata della sportiva fuel cell che, quando era una "semplice" concept, buttava a terra più di 500 CV. Tutti, naturalmente, a emissioni zero.

Pininfarina al Salone di Ginevra 2018