Le case automobilistiche non presentano auto di “massa”, ma vetture per pochi in grado di far sognare

Saranno i primi caldi o le giornate che si allungano, ma aprile è come da tradizione un mese piuttosto “fiacco” per il mercato delle auto nuove. In realtà la spiegazione è più prosaica, visto che i costruttori tirano un po' il fiato dopo il fermento dei mesi invernali e aspettano gli esordi in programma da maggio in avanti, quando hanno in calendario i debutti più significativi. Questo però non significa che ad aprile saranno ordinabili solo vetture “minori”, anzi, ma che non arriveranno modelli in grado di far impennare le vendite di un costruttore. L’esempio perfetto è la nuova Audi A7 Sportback, la berlina di lusso a cinque porte fra i modelli più “ricchi” e prestigiosi per il costruttore tedesco, che alla luce dei suoi quasi 73.000 euro non sarà certo fra le Audi più vendute in Italia nel 2018.

Le sportive hanno il tetto aperto

Lo stesso vale per la rinnovata BMW i8, coupé ibrida ad alte prestazioni che riceve una serie di piccoli aggiornamenti rispetto a quella già in vendita: cambiano le ruote, arrivano nuovi colori e si possono avere anche i raffinatissimi fari anteriori Laser. Il costruttore tedesco non ha ancora annunciato i prezzi, ma non dovrebbero allontanarsi molto dalla i8 in vendita e resteranno quindi nell’ordine dei 150.000 euro. Sarà più cara invece la i8 Roadster, che va considerata la novità principale del restyling. Al di là di tutto aprile rimane il mese migliore dell’anno per godersi un’auto scoperta, visto che il sole non “picchia” come in estate e non fa troppo caldo. Non per altro Ferrari lancerà questo mese nei suoi concessionari la Portofino, a un prezzo poco inferiore a 200.000 euro, giustificato però dallo stile molto più riuscito della vecchia California T e dal nuovo motore V8 biturbo da 600 CV.

Nuovi benzina per la Scenic e nuovo elettrico per la Leaf

Ad aprile saranno in tutti i concessionari quei modelli arrivati negli ultimi giorni di marzo, come ad esempio la rinnovata Citroen C4 Cactus, il piccolo crossover francese (4,17 metri) che ha smarrito una parte della sua originalità a scapito del comfort: è ancora più morbida grazie a sospensioni e sedili rivisti. Da fine marzo è ordinabile anche il nuovo motore a benzina 1.3 TCe sulla monovolume Renault Scenic, messo a punto dal costruttore francese per migliorare la gestione della potenza: Renault parla di una coppia robusta ai bassi regimi (quelli più utilizzati in città) e di un “tiro” soddisfacente ai regimi più elevati. Si può avere nelle versioni da 115, 140 e 160 CV. Da fine marzo è nei concessionari anche la seconda generazione della Nissan Leaf, la berlina elettrica a 5 porte evoluta nello stile e dotata di un motore più potente: eroga 150 CV e promette fino a 378 km di autonomia.

 

 

 

 

 

 

 

Fotogallery: Novità auto aprile 2018