Una cabrio a due posti secchi, carina, piccola e poco costosa. Nonostante tutte le carte in regola, la Daihatsu Copen non ha avuto il successo che avrebbe meritato

Sapete che Daihatsu è il più antico costruttore di auto giapponesi? Nonostante il marchio non abbia mai conquistato il cuore degli appassionati italiani, c’è un modello - di cui Andrea ci ha già parlato nella puntata Cabrio a due posti con 5.000 euro? La TOP 3 - che avrebbe meritato sicuramente più successo. Stiamo parlando della Daihatsu Copen, massacrata dalla critica ma carina, piccola, cabrio e poco costosa.

Le somiglianze con l’Audi TT ci sono

A prima vista ricorda un po’ la prima generazione dell’Audi TT, con le stesse forme arrotondate ma dalle dimensioni… in miniatura. La Copen nasce infatti da un progetto di Keicar che, per chi non lo sapesse, sono quelle vetture ultracittadine e molto compatte che riempiono le città del Paese del Sol Levante; circa 3,40 metri per una due posti secchi, cabrio a tetto rigido e motore piccolo ma frizzante, adatta sia per togliersi qualche sfizio che per l’uso quotidiano, con un design che strizza l’occhio al pubblico femminile amante della guida.

 

Daihatsu Copen 2002

87 CV per poco più di 800 kg

Keicar di nome e di fatto. Con la commercializzazione in Europa infatti il “giapponese” tre cilindri da 600 cc lascia il posto ad un quattro cilindri di 1.3 litri da 87 CV abbinato ad un cambio manuale a cinque rapporti. Il punto forte? Il peso, bassissimo, con l’ago della bilancia che si ferma poco sotto gli 850 kg. Un difetto però c’è e non si può non citare: la Copen è piccola e, se siete alti oltre il metro e 75, non sarà facile trovare la posizione di guida ideale.

Leggi anche

È rara, ma non impossibile da trovare

La Daihatsu Copen è rara - Andrea la definisce “da intenditori” - valida alternativa a Peugeot 206 e 207 CC, Mitsubishi Colt e Opel Tigra Twin Top. Visti i pochi esemplari i prezzi sono rimasti stabili con il passare del tempo, con i pezzi più curati che raggiungono quotazioni vicine agli 8.000 euro.

 

 

Fotogallery: Daihatsu Copen