Oggi Andrea vi parla del piccolo fuoristrada di casa Suzuki. In quest'ultima versione, riprende lo stile di un tempo rimanendo fedele alla sua missione: essere un fuoristrada.

Fenomeno Suzuki Jimny. In effetti, a ben vedere, difficilmente potremmo definirlo in altro modo. La video prova di Lorenzo è stata tra le più apprezzate da voi utenti, ed allora Andrea ha voluto parlarvi e darvi qualche "Dritta" sulla Suzukina.

Fedele all'off-road...

Suzuki ha fatto un miracolo. A livello di stile non si può che farle i complimenti, riprendendo fedelmente la sua tradizione. Rispetto alla terza generazione, quella del 1998, la nuova Jimny recupera stile e anima delle serie precedenti, con un look volutamente squadrato e razionale che sin da subito mette le cose in chiaro: qui si parla di fuoristrada, non di SUV. Compatta certo, con i suoi poco più di 3,6 metri, con sbalzi ridotti all’osso e angoli di attacco (37°), di dosso (28°) e di uscita (49°) da fare invidia. La Panda 4x4, per intenderci, si ferma a 24°, 21° e 34°.

...e nello stile

Per il resto, la Jimny è riconoscibile anche da lontano: fari circolari full LED, griglia a cinque feritoie verticali, superfici vetrate pressoché verticali e, dietro, la ruota di scorta esterna installata sul portellone. Dentro è ancora più razionale, con le sue plastiche rigide molto ben assemblate, maniglioni a cui afferrarsi quando si fanno i twist e anche un bel po’ di tecnologia, con lo schermo touch da 7” e connettività con gli smartphone. Peccato per il bagagliaio, da sempre il suo punto debole: coi sedili dietro in posizione, è di appena 85 litri.

E' l'auto che fa per voi?

tutta la filosofia del nuovo Jimny è inquadrata in quello che in molti non riescono a capire. E' una macchina bellissima che oggi arriva dopo che, in questi ultimi anni, noi tutti ci siamo appassionati ai Suv ed ai Crossover. Il Jimny però, non è ne un SUV ne un Crossover. E' un piccolo fuoristrada. L'utilizzatore medio di automobili che passa da una utilitaria stradale e punta al Jimny troverà un qualcosa di diverso. Una insonorizzazione meno curata tanto per dirne una. Il consiglio di Andrea? Cercate di capire se questo piccolo fenomeno, fa davvero al caso vostro.