Scopriamo insieme tutte le supercar di Ferruccio che hanno preso il loro nome da tori o razze taurine

Creatore di una delle marche sportive più famose nel mondo, Ferruccio Lamborghini era anche appassionato di tori e di tutto il rituale che circonda la corrida spagnola.

Nato il 28 aprile 1916, Lamborghini utilizzo il suo segno zodiacale, il Toro, per disegnare il simbolo della sua casa automobilistica. La leggenda, vera o falsa che sia, racconta come Ferruccio si sia deciso a fare auto sue dopo un famoso diverbio con Enzo Ferrari che l'avrebbe accusato di saper guidare solo i suoi trattori.

Dalla Miura in poi

Al di là della leggenda resta il fatto che Lamborghini fece un viaggio in Spagna nel 1962, in particolare a Siviglia dove conobbe il più grande allevatore di tori, Eduardo Miura. Da allora l'estetica e la forza dei poderosi bovini è stata l'ispiratrice di una delle sue auto più famose, la Lamborghini Miura che inaugura la tradizione dei nomi presi da tori famosi o razze di tori.

Lamborghini Miura

Tutti i tori Lamborghini, uno per uno

E' per questo che vogliamo ripercorrere con una foto gallery tutta la storia "taurina" di Lamborghini, scoprire tutti i modelli con nome di toro e il significato di questi nomi. A restare fuori sono solo i nomi dei prototipi come Estoque, Bravo, Faena e altre, ma queste meritano una prossima lista dedicata.