Più tradizionale in termini di stile rispetto a quanto mostrato sui bozzetti del concept, sembra pronto al lancio sul mercato

Un veicolo commerciale non segue tradizionalmente il normale ciclo di vita di 6/7 anni come può essere quello di un'autovettura ad uso e trasporto privati, ma obiettivamente il Caddy di Casa Volkswagen è piuttosto vecchio, a prescindere dalla prospettiva da cui lo si guarda. Le sue radici, effettivamente, risalgono al lontano 2003, eppure le indiscrezioni di praticamente un anno fa sulla prossima generazione, si son rivelate veritiere: per vedere il nuovo Caddy bisognerà attendere ancora un poco.

Nel frattempo, una serie di prototipi opportunamente mimetizzati, sono stati avvistati recentemente in giro per l'Europa, intenti a effettuare prove con carrozzeria camuffata ma più o meno dettata da una linea definita (e definitiva).

Fotogallery: VW Caddy Spy Photos

Se infatti si parla di linee - e gruppi ottici - finali, è perché un anno fa, con i teaser rilasciati da Volkswagen, sembrava che la quarta generazione di Caddy assumesse linee più sportiveggianti. Così non sarà, evidentemente: il Caddy rimarrà un mezzo squadrato nelle proporzioni e nello stile.

Dunque, rispetto a quanto mostrato dalla Casa madre, con dettagli evidenti e avveniristici, il Caddy con ogni probabilità, avrà un aspetto più "normale". Parlando degli interni, è evidente come l'ambiente stia iniziando a prestare il fianco all'età, dunque quello che bisognerà attendere sarà sicuramente un'evoluzione con il passo con i tempi in grado di competere con i rivali Kangoo di Casa Renault o con il Mercedes Citan.

Non vi sono ulteriori elementi su cui possiamo soffermarci, se non che il prossimo Caddy dovrebbe avere luci a LED anteriori e posteriori, una griglia più stretta e ruoti con un diametro maggiore. E' verosimile che il Volkswagen Caddy 2021 viaggierà sulla piattaforma MQB.

Fonte: Automedia