Con una cerimonia in streaming la prima elettrica della famiglia ID è ufficialmente in vendita anche in Italia. Tutti i dettagli

In un periodo caratterizzato dalla pandemia la comunicazione, a tutti i livelli, ha trovato nuove forme per raggiungere il proprio audience. Volkswagen, per lanciare un modello chiave come la ID.3 (qui la nostra prova), dopo aver compiuto le tappe tradizionali, si concede un inedito, quanto interessante, porte aperte virtuale - trasmesso in diretta streaming sui propri canali social - per comunicarne i prezzi di listino.

Un po’ presentazione, un po’ “mega-spot”, l’evento ha permesso anche ai non addetti ai lavori di conoscere più da vicino un modello che per contenuti e tecnologia è a dir poco innovativo. 

Tutti i prezzi

Il listino ufficiale reca la data del 1° settembre 2020 e ricalca i prezzi anticipati lo scorso luglio, con base di partenza a 38.900 euro e top di gamma esattamente 10.000 euro in più, a 48.900. Sei versioni su 7 hanno la batteria intermedia da 58 kWh, mentre quella al top ha quella da 77 kWh. Potenza di 150 kW (204 CV) per tutte, mentre gli allestimenti sono tutti diversi.

Tra le opzioni troviamo 5 colori di carrozzeria in alternativa al nero "di serie", e due soluzioni bicolori, mentre i cerchi in lega sono da 18 pollici per tutte tranne la Tour, che monta i 19 disponibili anche per le altre versioni in opzione. Per tutte ci sono anche quelli da 20 pollici.

VERSIONE

BATTERIA POTENZA PREZZO
Life 58 kWh 150 kW 38.900 euro
Business 58 kWh 150 kW 42.900 euro
Style 58 kWh 150 kW 42.900 euro
Family 58 kWh 150 kW 43.900 euro
Tech 58 kWh 150 kW 45.900 euro
Max 58 kWh 150 kW 48.200 euro
Tour 77 kWh 150 kW 48.900 euro

C’erano anche i “pezzi grossi” VW

Durante la presentazione sono intervenuti, tra gli altri, Andrea Calcagni, direttore vendite della Casa, e Giovanni Tauro, direttore marketing e Andrea Alessi, direttore di Volkswagen Italia. A turno hanno illustrato le principali caratteristiche della ID.3, parlando di tagli di batterie, di prestazioni, di piacere di guida, di infotainment e di autonomia.

 

La chiacchierata ha permesso di riepilogare le caratteristiche principali di un modello che, come hanno tenuto a sottolineare, è il primo nella storia del Gruppo ad essere totalmente carbon neutral. La ID.3, che può vantare anche metodi produttivi con certificazioni inerenti il rispetto dell’ambiente, rappresenta il primo passo verso il raggiungimento delle “zero emissioni totali” che avverrà nel 2040.

Fotogallery: Volkswagen ID.3

Tra spot e interviste

Ad animare l’evento, oltre agli interventi di conduttori e ospiti, ci sono stati anche video e interviste. Interessante quella ad Andrea Levi, organizzatore del MIMO e uno dei clienti che ha prenotato una ID.3 durante la campagna di preordini del 2019 e che ora è uno dei primi a poter guidare l’auto in Italia.

Durante un breve tragitto tra il centro di Torino e Superga ha raccontato le impressioni al primo contatto con l’auto, il feeling con l’assistente vocale del sistema di intrattenimento e la buona abitabilità generale. L’evento si è chiuso con la messa in onda in anteprima dello spot che sarà trasmesso sulle televisioni italiane a partire da oggi.

Fotogallery: Volkswagen ID.3 1st, Prova su Strada

Dati tecnici

La ID.3 avrà tre varianti di batteria da 45, 58 e 77 kwh anche s eper ora a listino vediamo soltanto le due più capaci, entrambe con potenza erogata di 150 kW e due motori. Per la versione con batteria meno potente è previsto un solo motore, posteriore, da 110 kW.

Come anticipato, la versione Tour ha soltanto 4 posti a sedere per via di un limite omologativo dovuto al peso complessivo che è determinato dalla batteria più grande, mentre i modelli con pack intermedio sono omologati per 5.

La dotazione standard di ricarica prevede cavi tipo 2 e 3 e presa Combo per caricare in corrente alternata fino a 11 kW e in continua fino a 100 kW, 125 kW per la Tour.