È tempo che anche l’Albania abbia la sua supercar. Così la pensa Qendrim Thaqi, fondatore dell’azienda Arrera Automobili, pronto a realizzare la Illyrian Pure Sport.

Al momento stiamo parlando solo di un rendering, ma l’Arrera è pronto a trasformare il suo sogno in realtà. Una volta ultimata, la Pure Sport sarà la prima supercar realizzata con standard internazionali prodotta interamente in Albania.

L’idea digitale

Il progetto della supercar è seguito da un team che ha sviluppato la meccanica e le componenti della carrozzeria. L’azienda non è dotata di un gruppo di designer, quindi possiamo desumere che le immagini 3D siano state prodotte dallo stesso Thaqi.

Fotogallery: Illyrian Pure Sport, i rendering

Le creazioni digitali ricordano quelle della Porsche 9RE realizzati proprio dallo stesso numero uno della Arrera Automobili qualche anno fa. La 9RE rappresentava all’epoca l’ipotetico modello successivo alla Porsche 918 Spyder. Come la 9RE, anche nella Illyrian ci sono evidenti richiami alle supercar italiane.

Pronta a sfidare le grandi

La carrozzeria presenta numerosi pannelli in fibra di carbonio, mentre nel frontale troviamo delle aggressive luci verticali che rimandano a quelle della Lamborghini Gallardo.

Nel posteriore spicca l’enorme diffusore coi grandi terminali di scarico circolari posizionati centralmente.

Illyrian Pure Sport, i rendering

Oltre al design, sappiamo qualcosa di più anche sul motore. E no, non aspettatevi una supercar ibrida o full electric. Lo stesso Shaqi ha dichiarato che la Illyrian sarà infatti mossa da un 6.2 V8 twin turbo. La potenza complessiva di 850 CV sarà gestita dalla trazione integrale e da un cambio automatico doppia frizione Tremec ad 8 rapporti.

La Pure Sport dovrebbe raggiungere i 375 km/h e avere uno scatto 0-100 km/h di circa 2,7 secondi. Prestazioni quindi che dovrebbero metterla in seria competizione con Lamborghini Aventador o Ferrari 812 Superfast.

Illyrian Pure Sport, i rendering
Illyrian Pure Sport, i rendering

Come si diceva, la Illyrian è una visione e un progetto molto ambizioso. Non sappiamo se e quando verrà realizzata, ma intanto l’Albania ha iniziato a pensare in grande.