A distanza di 3 anni, la SUV best-seller di Dacia con 1,9 milioni di esemplari venduti si rinnova, aggiornando in parte il design e le tecnologie.

La Duster riceve un restyling che ne aggiorna il look e la dotazione di bordo mantenendo intatta la formula di SUV versatile e completa nell’equipaggiamento.

Look e abitacolo rinnovati

La versione restyling si riconosce per lo stile condiviso con la nuova Sandero. La compatta rumena ha dato inizio ad un nuovo corso di design per la Casa e nella SUV ritroviamo i fari a LED a forma di Y anteriori e posteriori.

Dacia Duster restyling (2021)

Nuovo anche lo spoiler di coda e il disegno dei cerchi in lega da 16” e 17”. Oltre al nuovo look, secondo Dacia, le componenti hanno migliorato sensibilmente anche l’aerodinamica. Nello specifico, il marchio rumeno parla di una riduzione di 5,8 g/CO2 al km per la versione 4x4.

Anche l’abitacolo si presenta aggiornato con nuovi rivestimenti e una console centrale completamente rivista. Ora si possono scegliere due nuovi sistemi d’infotainment chiamati Media Display e Media Nav, entrambi comandabili dallo schermo touch da 8”.

Dacia Duster restyling (2021)
Dacia Duster restyling (2021)

Il primo equipaggiamento include 6 speaker, radio DAB, connettività Bluetooth, compatibilità Apple CarPlay e Android Auto e due porte USB. Inoltre, dalle razze del volante si possono gestire i comandi vocali.

Col Media Nav, invece, il sistema si arricchisce della navigazione e della connettività Wi-Fi. In entrambe le versioni, lo schermo mostra anche le informazioni sulla trazione integrale e il 4x4 Monitor con altimetro, inclinometro e bussola.

Motorizzazioni e sicurezza

Premesso che la gamma italiana delle motorizzazioni non è stata ancora ufficializzata, la Duster restyling ha ricevuto un nuovo cambio automatico a doppia frizione a 6 rapporti disponibile in abbinamento al motore a benzina TCe da 150 CV. In alternativa ci sono le versioni a benzina TCe da 90, 130 e 150 CV con cambio manuale a 6 marce (quella più potente è anche con la trazione integrale). Presenti anche la diesel dCi da 116 CV (2WD e 4WD) e la GPL da 101 CV.

Motore Trazione  Cambio
TCe 90 benzina 2WD Manuale 6 marce
TCe 130 benzina 2WD Manuale 6 marce
TCe 150 benzina 4WD Manuale 6 marce
TCe 150 benzina EDC 2WD Automatico doppia frizione 6 marce
ECO-G 100 benzina/GPL 2WD Manuale 6 marce
dCi 115 diesel 2WD o 4WD Manuale 6 marce

Piuttosto completa anche la dotazione di sicurezza. Nella Duster restyling troviamo il Blind Spot Warning (attivo da 30 a 140 km/h) che segnala l’arrivo di un veicolo nell’angolo cieco dello specchietto, il Park Assist, l’Hill Start Assist e ben 4 visuali delle telecamere. Nella 4x4 c’è anche l’Adaptive Hill Descent Control, una sorta di cruise control attivo tra i 5 i 30 km/h (anche in retromarcia) per controllare la discesa.

Le prime Dacia Duster in versione restyling arriveranno in concessionaria da settembre 2021.

Fotogallery: Dacia Duster restyling (2021)